Turismo in Alta Irpinia, Abbac scrive a Ciriaco De Mita

Turismo in Alta Irpinia, Abbac scrive a Ciriaco De Mita

7 agosto 2019

Aree interne, Alta Irpinia, Agostino Ingenito, il presidente dell’Abbac, l’associazione dei bed and breakfast, affittacamere, case vacanze e country house, ha scritto una lettera inviata al coordinatore dell’Alta Irpinia, il sindaco di Nusco ed ex presidente del Consiglio Ciriaco De Mita. “Occorre puntare verso la rigenerazione dei borghi e centri storici dei Comuni dell’area per lavorare ad un progetto di ospitalità diffusa che coniughi l’esigenza di una fruizione turistica ricettiva in grado di intercettare i diversi segmenti turistici e lavorare ad un programma per il turismo di ritorno – cosi scrive il presidente Abbac Agostino Ingenito – L’auspicio che è il Presidente, da sempre sensibile al recupero dei centri storici e alla fuga dei giovani con il grave spopolamento in atto, possa valutare una sinergia con i sindaci e la filiera economica del territorio, per rilanciare l’area proponendola verso un segmento turistico ricettivo più in linea con le esigenze dei diversi turismi possibili e alternativi rispetto al turismo di massa e delle aree costiere. Da quello escursionistico, per quello degli anziani e per il turismo di ritorno, autentica occasione per il territorio. Mi auguro che il presidente De Mita possa convocare un incontro per determinare un possibile percorso che tenga conto dei temi proposti per consentire ai territori dell’Alta Irpinia quelle opportunità che altre zone italiane ed internazionali hanno già ottenuto, mediante un’attività progettuale condivisa su destinazione ricettiva, mobilità e servizi”.