Tunnel, Sciscio: “Non è tra le priorità, ma lo completiamo”. Apre il tratto davanti Piazza Libertà

Tunnel, Sciscio: “Non è tra le priorità, ma lo completiamo”. Apre il tratto davanti Piazza Libertà

15 novembre 2018

Marco Imbimbo – Il Tunnel sarà a due corsie e verrà aperto al più presto. «Ma le nostre priorità sono altre, come il decoro urbano e la manutenzione ordinaria». L’assessore ai Lavori Pubblici, Rita Sciscio, si dice ottimista sul completamento del Tunnel. E annuncia anche la possibile apertura al traffico del tratto che separa Piazza Libertà a Corso Vittorio Emanuele.

Questa mattina c’è stato un sopralluogo all’interno della struttura a cui hanno preso parte, oltre all’assessore, il sindaco, Vincenzo Ciampi, la commissione “Lavori Pubblici”, guidata dal presidente Ettore Iacovacci, e l’addetto stampa dell’ente di Piazza del Popolo.

Un sopralluogo per capire a che punto si trova un’opera decennale. «Ho proposto alla commissione lavori pubblici questo sopralluogo per far notare lo stato dei luoghi – spiega Sciscio. Il progetto è in mano al Provveditore ai lavori pubblici che ci detterà le ultime modifiche. In attesa delle risposte, come amministrazione ci siamo già confrontati con il Mit per altri problemi. Questa è un’opera sulla quale indaga anche la Magistratura, noi speriamo di completarla, ma dobbiamo anche lavorare sui contenziosi in atto».

Sarebbero già arrivate delle prescrizioni a cui attenersi, ulteriori interventi che potrebbe prorogare la fine dei lavori oltre marzo 2019, termine ultimo per non perdere i finanziamenti. «Per questo ci stiamo attivando, per evitare di perdere i fondi – precisa Sciscio. Quindi ci rapportiamo con Provveditore e Mit, in modo da garantire in tempo la fine dei lavori. Ci sono delle prescrizioni che riguardano il sistema antincendio e le normative di sicurezza».

Intanto i commercianti chiedono la riapertura al traffico del tratto che separa il Corso a Piazza Libertà, ma finora non è avvenuta proprio a causa di problemi tecnici con il Tunnel. «La riapertura si può fare – annuncia Sciscio. C’è un collaudo tecnico amministrativo che non è stato ultimato, ma ciò non toglie che non si possa aprire quel tratto».

L’obiettivo, dunque, resta quello di completare l’opera entro la fine di marzo 2019, anche se l’assessore ammette: «Di sicuro questa non è tra le nostre priorità, ma ci stiamo impegnando per quest’opera. Le nostre priorità sono la manutenzione ordinaria, la sicurezza negli edifici, il decoro urbano. Insomma la normalità. Quest’opera, purtroppo, la si deve concludere e cercheremo di farlo il più presto possibile».

Infine una precisazione su quante corsie verranno realizzate: «Ce ne saranno due, c’è un problema di marciapiede che viene ridotto in un certo tratto».