Truffa on line per la vendita di un mini-escavatore: tre denunce

Truffa on line per la vendita di un mini-escavatore: tre denunce

31 maggio 2018

I Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di Ariano Irpino hanno denunciato alla competente Autorità Giudiziaria un 20enne della provincia di Teramo, un 22enne e una 50enne di Reggio Calabria ritenuti responsabili del reato di truffa.

L’indagine è partita dalla denuncia sporta da un giovane arianese che, in cerca di un buon affare, è stato attratto dal prezzo oltremodo conveniente di un mini escavatore in vendita su un noto sito di annunci on-line. Quindi ha contattato l’inserzionista sia per avere maggiori chiarimenti sul prodotto sia per ridurre al minimo il suo dubbio che potesse trattarsi di una truffa.

Forniti dettagliate elementi, l’acquirente non ha avuto dubbi a versare l’acconto mediante bonifico bancario. Ma, ricevuta la somma pattuita (pari ad oltre 3mila euro) il fittizio venditore non ha consegnato il mezzo da cantiere, rendendosi irreperibile.

Attraverso una serie di accertamenti i militari dell’Arma sono riusciti ad identificare i malfattori per i quali, alla luce delle evidenze emerse, è scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Benevento.