Truffa dello specchietto: bloccato l’autore a Pietradefusi

Truffa dello specchietto: bloccato l’autore a Pietradefusi

29 ottobre 2016

A seguito di alcune denunce e segnalazioni giunte ai vari Comandi Arma dipendenti dalla Compagnia Carabinieri di Mirabella Eclano (Av) da parte di persone, in particolare anziani e donne, che riferivano di essere stati truffati da soggetti che a bordo di auto avevano messo in atto la cosiddetta tecnica denominata “truffa dello specchietto”, sono stati messi in atto mirati servizi perlustrativi su disposizione del Comando Provinciale Carabinieri di Avellino tesi all’individuazione dei malviventi.

Nella giornata di ieri, a conclusione di complessa attività investigativa, in Pietradefusi (Av), militari del Comando Stazione Carabinieri di Dentecane, hanno identificato e denunciato in s.l. all’A.G. di Benevento un 31enne pluripregiudicato residente in provincia di Catania per il reato di furto con strappo a seguito della cosiddetta “truffa dello specchietto”.

Nel dettaglio si accertava compiutamente che lo stesso, qualche giorno fa, a bordo della propria autovettura, dopo aver praticato una strisciata nera su veicolo che gli era passato affianco, inseguiva e bloccava un cittadino di Pietradefusi e dietro minaccia del ritiro della patente gli intimava di pagare lo specchietto danneggiato ma appena la vittima estraeva il portafogli, lo afferrava e si appropriava del contenuto consistente in € 120,00 per poi darsi a precipitosa fuga.

A carico dello stesso, visto i numerosissimi precedenti penali, veniva inoltrata proposta per l’irrogazione del foglio di via obbligatorio.