Truffa da 7mila euro: indagato davanti al giudice

Truffa da 7mila euro: indagato davanti al giudice

19 agosto 2019

di Andrea Fantucchio
Sarà interrogato, mercoledì prossimo, il 46enne arrestato in un’indagine dei carabinieri di Lioni su una truffa da 7mila euro a due anziani. Insieme all’indagato, rappresentato dall’avvocato Stefano Vozella, è stato arrestato anche un 27enne finito in carcere.

A far scattare l’indagine la denuncia di una coppia di anziani di Lioni in Alta Irpinia. Erano stati contattati a telefono da persone che si erano spacciate per carabinieri. E hanno raccontato ai due coniugi che il figlio era stato coinvolto in un incidente, in cui era rimasta ferita una donna. Per evitare l’arresto del ragazzo – questo avevano aggiunto i truffatori – bisognava pagare settemila euro. Un finto avvocato, poi, si era presentato a casa delle vittime e aveva riscosso il denaro.

I carabinieri – oltre che delle dichiarazioni degli anziani – si sono avvalsi delle immagini raccolte dalle telecamere stradali. Mercoledì l’avvocato Vozella chiederà l’attenuazione della misura cautelare e ha già annunciato che farà ricorso al Riesame.