FOTO/ Tripudio per Manuela Arcuri ad Avellino

FOTO/ Tripudio per Manuela Arcuri ad Avellino

19 aprile 2016

Un vero tripudio per Manuela Arcuri e per il Fashion Show. Sala gremita fino all’inverosimile all’Hotel de la Ville per il ritorno ad Avellino, città per metà della bella Manuela che, per questa occasione speciale, era accompagnata dalla mamma, dalla nonna, Angela e dal fratello Sergio, presenti in sala.

“E’ la terra dei miei nonni, della mia mamma, di tutta la parte materna della mia famiglia, quindi per me tornare ad Avellino significa veramente tornare a casa. Da piccolina ero qui, son sempre venuta nei fine settimana e durante le feste, quindi mi sento un po’ a casa. Ringrazio tantissimo Walter Tordiglione per aver organizzato questa serata ad Avellino perché per me è un immenso piacere essere qui questa sera”.

Così la Arcuri che non ha nascosto un momento di commozione quando sul palco è stata chiamata proprio la sua dolcissima mamma. Nella Libroia ha espresso tutto il suo orgoglio di essere irpina, di essere rimasta una persona semplice, legata alla propria terra nonostante sia “la mamma di Manuela Arcuri” e di come un pezzo del suo cuore sia sempre ad Avellino pur vivendo a Latina.

Tre cambi d’abito per Manuela, in splendida forma fisica ed artistica – sta preparando la fiction “Il bello delle donne”. Due abiti lunghi dell’Atelier Silvana Bruno ed uno corto del Maglificio Capossela, acconciata dalle mani sapienti di Tony Musto e truccata da Like Make Up.

A co-condurre con lei in maniera impeccabile, ma leggera allo stesso tempo, il cabarettista e presentatore Enzo Costanza, direttamente dagli studi televisivi di La 7 dove è protagonista del Talent per comici “Eccezionale Veramente” con Diego Abatantuono tra i giurati. Costanza, come sempre, ha divertito il pubblico con imitazioni estemporanee e poi con un monologo dedicato a pregi e difetti della gente del Sud.

Tra gli ospiti più graditi ed applauditi dal pubblico Yuri D’Agostino già protagonista su Rai Uno con Antonella Clerici di “Ti Lascio una canzone”. Il piccolo talento irpino, accompagnandosi alla chitarra ha cantato un midley di brani di Battisti, Michael Jakson e Gianni Morandi, strappando più volte applausi a scena aperta, ed ha concluso la sua esibizione sfilando in passerella con la Arcuri su sua esplicita richiesta mostrando anche la sua verve e la sua grande simpatia.

Gradimento anche per un’altra giovane cantante irpina, Eleonora Minichiello, dell’Accademia Musicale Frank Guarente, che ha proposto un brano di Christina Aguilera e un classico di Etta James con un simpatico fuori programma, su invito di Enzo Costanza, di imitare le voci di Shakira e di Amy Vinehouse.

Dalla musica al teatro. Intensa l’interpretazione nel monologo di Filumena Marturano da parte dell’attrice partenopea Nunzia Iorio. Un momento forte e drammatico che ha tenuto la platea con il fiato sospeso per apprezzare ogni sfumatura del celebre brano di Eduardo De Filippo. All’attivo di Nunzia Iorio numerose commedie con diverse compagnie teatrali al San Nazzaro e al teatro di Totò di Napoli, un’attrice esuberante che sa passare con estrema duttilità da ruoli comici a drammatici.

Ma il Fashion Show è stato soprattutto moda. In passerella i migliori brand della città e del suo immediato hinterland che hanno proposto un accattivante assaggio delle loro ultime collezioni. Ben sette le uscite moda.

Per cominciare la moda bimbi di Les Pois. In passerella fantastici piccoli modelli che hanno interpretato i colori, la spensieratezza e la praticità per il gioco proposta dal brand di via Mancini ad Avellino.

E’ stata poi la volta dei gioielli componibili Trollbeads. Collane, bracciali, anelli ed orecchini dalla grande versatilità e fantasia da costruire nel tempo per segnare eventi e tappe importanti della propria vita. Un brand danese presente ad Avellino su Corso Vittorio Emanuele.

Proseguendo con gli accessori, in passerella i colori e lo sprint di Donnapiù. Cappelli, occhiali da sole, bigiotteria e soprattutto borse: ecologiche e spiritose ma anche eleganti e stilose da scegliere nel punto vendita di via Giacomo Matteotti, ad Avellino.

Le nuove collezioni casual, alta moda, ed anche la pellicceria di Cerrone per continuare il percorso attraverso un negozio storico del corso di Avellino. Modelli di sartoria unici e ‎chic per la donna che non vuole rinunciare ad uno ‪stile moderno e creativo in tutte le ore del giorno e in tutte le occasioni, dalla vita quotidiana agli eventi di gala. In passerella anche un pregiatissimo capo in Cincillà pluripremiato.

Dalla primavera-estate ai modelli caldi ed autunnali con le proposte dell’avanguardistica Maglieria Capossela, produttrice del marchio “SOVRANO TRICOT”. Il maglificio nato nel 1997 che è riuscito grazie alla particolare attenzione rivolta alla ricerca di nuovi tessuti e quindi ad una diversa interpretazione della maglia, ad esportare i suoi prodotti dai laboratori di Mercogliano alle boutique di Tokyo, Dubay, New York, Mosca.

Spazio anche alla moda mare per fare un tuffo nell’atmosfera vacanziera non tanto lontana, attraverso i costumi da bagno proposti da Le Rose Intimo di Corso Europa ad Avellino. Il tema della natura e della giungla in una sorta di revival anni ‘80, la tendenza di bikini, costumi interi, parei, prendisole, borse e cappelli per questa Estate 2016 ma anche il classico ed irrinunciabile black and white.

La penultima uscita moda ha sorpreso la platea per la singolarità ed allo stesso tempo per l’eleganza di un abbigliamento, quello per l’equitazione, apparentemente tecnico ma in realtà di tendenza e quindi da utilizzare anche nel tempo libero. A proporlo la Selleria di Giusy Bevilacqua di Torre Le Nocelle.

La passerella conclusiva, come in ogni evento che si rispetti, è stata dedicata all’Alta moda sposa. La classe e la sartorialità dell’Atelier Silvana Bruno di Atripalda ha incantato il pubblico con sete pregiate, tulle, swarovski, corsetti, trasparenze, merletti come tatuati sul corpo per una sposa sensuale ed angelica allo stesso tempo.

Perfettamente nel ruolo le splendide modelle truccate da Like Make Up e pettinate da Tony Musto. Il loro portamento e la loro versatilità fanno la differenza, grazie anche alla guida attenta del coreografo Antonio Esposito.

Non è mancato un momento di riflessione poiché un evento apparentemente spensierato e frivolo come il Fashion Show, in realtà racchiude il lavoro e gli forzi di imprenditori ed artigiani che danno l’anima per mantenere e far crescere la propria azienda. Lo hanno ben sottolineato Tersige Cerrone ed Elisabetta Capossela. La prima rappresentando quanta fatica in più si faccia per promuovere il Made in Italy da una piccola realtà e quanto gli sforzi si amplifichino; la seconda raccontando la difficoltà, a volte, di farsi apprezzare sul proprio territorio nonostante i successi e le attestazioni all’estero e dunque uno show come questo rappresenta un grande momento di visibilità e di soddisfazione.

Letteralmente spumeggiante il gran finale. Tutti sul palco insieme al patron Walter Tordiglione per un brindisi finale con il pregiatissimo “Imperator 24” , spumante della regione Franciacorta con scaglie d’oro, prodotto in serie limitata ed offerto dall’amico dei vip, Carmine Gentile, sempre presente agli eventi di Roberto Cavalli, amico anche della Tordiglione Production.

 


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.

Latests News

Brucia una baracca, incendio domato dai caschi rossi

Fuoco a Montoro, alla frazione Preturo. I caschi rossi di

22 ottobre 2017