Tregua Burian, Preziosi: “Domani scuole aperte, completiamo la pulizia della città”

Tregua Burian, Preziosi: “Domani scuole aperte, completiamo la pulizia della città”

28 febbraio 2018

Marco Imbimbo – La giornata di tregua concessa da Burian sta consentendo al Comune di Avellino di ripulire la città. Dopo aver liberato le strade, adesso tocca a marciapiedi e scuole, anche perché domani riapriranno, come annuncia l’assessore con delega alla Protezione Civile, Costantino Preziosi, che replica anche alle accuse del deputato pentastellato, Carlo Sibilia: «Nessuna scusa da parte nostra, eravamo preparati».

Da questa mattina, intanto, spalaneve e spargisale, sono al lavoro per completare la pulizia della città, a cominciare dai marciapiedi anche se l’assessore sottolinea: «E’ vero che sono ghiacciati, ma c’è anche l’ordinanza del sindaco che invita le persone a camminare in strada e a non utilizzarli, c’è il rischio che possano cadere lastre di ghiaccio da balconi e tetti – spiega. Nel frattempo li stiamo ripulendo utilizzando mezzi spargisale più piccoli che possono salire sui marciapiedi».

I numeri parlano di 50 tonnellate di sale usate in questi giorni, mentre oggi ne sono state scaricate altre 20 tonnellate, necessarie anche a ripulire gli spiazzali davanti alle scuole. «Domani saranno regolarmente aperte anche se stasera è prevista altra neve – annuncia Preziosi. Quando ci sono problematiche serie di previsioni particolari, tutti i modelli saltano. È successo lo stesso con noi. La Protezione Civile, per la giornata di ieri, aveva previsto altro, poi ha nevicato finanche a Napoli. Da noi lo ha fatto dalle 7 del mattino alle 10, facendo saltare il nostro piano. Ieri ci saremmo dovuti concentrare sulle scuole, invece abbiamo dovuto ripulire le strade».

Motivo che ha fatto scattare un altro giorno di chiusura per gli istituti scolastici. Su quanto accaduto ieri e su questo bollettino sbagliato della Protezione civile, si registra oggi l’accusa del deputato Carlo Sibilia all’indirizzo dell’amministrazione comunale che, dal proprio profilo facebook, tuona: «Un assessore del comune di Avellino, dopo che tutti gli organi di informazione del mondo parlano di Burian e della neve, per giustificare gli ormai incomprensibili disagi in città, dichiara: “Neve non prevista dalla Protezione Civile”. Per chi non lo sapesse, ricordo che Avellino non è un Comune della Costiera Amalfitana, ma delle aree interne della Campania».

Accuse, queste, prontamente respinte dall’assessore Preziosi: «Da parte nostra non c’è stata alcuna scusa – sottolinea. Noi ci eravamo organizzati ieri mattina per pulire le scuole, poi è sopraggiunta altra neve, non prevista, quindi siamo passati a pulire le strade. Stesso ieri, nel pomeriggio, abbiamo cominciato con gli istituti scolastici e oggi li completiamo. Non siamo stati con le mani in mano, abbiamo operato, ma inizialmente il nostro programma prevedeva altro, cioè scuole e marciapiedi. La nostra macchina organizzatrice è partita venerdì, solo che ieri c’è stata questa nevicata imprevista. Non a caso la chiusura delle scuole per due giorni era stata predisposta nella consapevolezza che, lunedì, avrebbe nevicato e quindi non ci saremmo potuti concentrare solo sulle scuole, lo avremmo fatto martedì, poi abbiamo dovuto predisporre un’altra chiusura in modo da farle trovare pronte domani».


Commenti

  1. […] scuole saranno chiuse anche domani. Il Comune di Avellino ha invertito la rotta rispetto a quanto dichiarato dall’assessore Costantino Preziosi, quando aveva annunciato la riapertura delle scuole per la giornata di […]

  2. […] scuole saranno chiuse anche domani. Il Comune di Avellino ha invertito la rotta rispetto a quanto dichiarato dall’assessore Costantino Preziosi, quando aveva annunciato la riapertura delle scuole per la giornata di […]