Travolto da una gru in Germania: Montella piange Donato Venuto

27 luglio 2008

Montella – Ancora una morte bianca sconvolge l’Irpinia. E questa volta la tragica notizia arriva dalla Germania dove viveva e lavorava il 48enne Donato Venuto, da tempo emigrato da Montella. L’irpino, sposato e con figli, lavorava in un cantiere edile, teatro della sua tragica scomparsa. Fatale il crollo del braccio meccanico di una gru che lo ha investito in pieno durante l’espletamento delle sue mansioni. Per lui purtroppo non c’è stato nulla da fare.
Intanto la Magistratura tedesca ha immediatamento aperto un inchiesta per accertare cause ed eventuali responsabilità sulla vicenda. Dopo l’espletamento delle pratiche relative (presumibilmente già domani) la salma potrà ritornare a Montella dove vivono familiari e parenti di Venuto e dove era conosciuto come un lavoratore dai grandi valori, serio ed instancabile. A testimonianza del grande affetto, infatti, alla diffusione della notizia, il paese si è stretto commosso a sostegno della famiglia. Una scomparsa che lascia l’ennesimo senso di vuoto e di malinconia in tutta la comunità, mentre si attende a questo punto l’esito dell’inchiesta. Tragica fatalità o irregolarità nel rispetto sulla normativa relativa alla sicurezza sul luogo di lavoro? E’ l’inquietante domanda di sempre, per la quale dovrà fornire una risposta la Magistratura tedesca.