Trasporto urbano, Cascetta: “Rivoluzioneremo la città”

8 giugno 2005

Avellino – Pulman attrezzati per i meno abili, dotati di aria condizionata. Ad alta velocità grazie ad un progetto studiato nei minimi dettagli: sarà possibile raggiungere ogni punto della città e non solo. Saranno potenziati i servizi di trasporto anche per le aree periferiche, esempio il Q9, Rione Mazzini, San Tommaso. In più via Pennini. Diversi i circuiti (solo per citarne alcuni Piazza Kennedy, Rione Parco, zona Industriale, contrada Bagnoli) che entreranno in vigore non appena il progetto potrà essere messo in campo. E’ quanto a sommi capi tracciato nel corso della conferenza stampa svoltasi nella sede dell’Air di Pianodardine. Al tavolo l’amministratore unico dell’Air Roberto Cappabianca, il direttore generale Costantino Preziosi, l’assessore ai Trasporti regionale Ennio Cascetta. Nella sala, tra gli altri, Rosetta D’Amelio, Enzo De Luca, Angelo Giusto, Giuseppe Galasso, Bartolomeo D’Ambrosio, Giovanni Di Blasio, Costantino Ippolito, Pietro Foglia, Antonello Rotondi, Ivo Capone, Giancarlo Giordano, Enrico Ferrara, Antonio Festa. Un lungo excursus dove sono stati spiegati passo dopo passo i super circuiti che i minibus dovranno percorrere. Circuiti che dovranno essere supportati da corsie di emergenza, preferenziali e non solo. “Quella di oggi – dichiara Ennio Cascetta – non è solo la messa in servizio di autobus. Si tratta di una rivoluzione del trasporto pubblico nella città di Avellino… Abbiamo investito più di cinque miliardi di vecchie lire per venti autobus che stravolgeranno il modo di concepire la mobilità. Questa volta sostenibile”. Insomma un progetto di ristrutturazione della città, di riqualificazione del territorio che potrà convincere i cittadini a lasciare l’auto a casa a patto che il tutto sia funzionale e che sia non disgiunto dal piano parcheggi sul quale ci si sta ancora lavorando.

LE INIZIATIVE: LE QUATTRO STAGIONI DELL’AIR

Rinsaldare il rapporto tra l’azienda di trasporti e l’utenza: è l’obiettivo de “Le Quattro Stagioni dell’Air Spa” che cominceranno il 22 settembre con un concerto della Nuova Orchestra Scarlatti; il secondo appuntamento, poco prima di Natale, sarà dedicato ai giovani e agli amanti del jazz; e così via. L’incasso sarà devoluto in beneficenza. (di Teresa Lombardo)