In trasferta da Napoli per compiere furti, allontanati due pregiudicati

In trasferta da Napoli per compiere furti, allontanati due pregiudicati

21 marzo 2017

È andata male a due pregiudicati sorpresi in atteggiamenti sospetti a Sant’Angelo all’Esca.

Non si ferma la controffensiva posta in essere dal Comando Provinciale di Avellino per il contrasto ai reati predatori, in particolare ai furti in abitazione.

I Carabinieri della Compagnia di Mirabella Eclano, costantemente impegnati in quella capillare attività di controllo del territorio tesa a garantire sicurezza e rispetto della legalità, hanno posto grande attenzione alla problematica, intensificando i controlli e garantendo la massima presenza di uomini sul territorio, soprattutto durante le ore notturne ed in quelle aree particolarmente colpite dal fenomeno, sia per prevenire i reati predatori che per intervenire con tempestività ed efficacia quando necessario.

Durante l’esecuzione dei servizi di controllo del territorio, in Sant’Angelo all’Esca, i Carabinieri della locale Stazione hanno intercettato due uomini che, a bordo di un’autovettura, si aggiravano nei pressi di abitazioni isolate. Dopo aver osservato i loro movimenti, i militari procedevano all’identificazione. Opportunamente interpellati, non erano in grado di fornire alcuna valida giustificazione circa la loro presenza in quei luoghi.

Gli stessi, un 52enne ed un 64enne entrambi napoletani e con a carico svariati precedenti di polizia, venivano quindi condotti in Caserma per i rituali accertamenti e successivamente allontanati con Foglio di Via Obbligatorio.