Trapianto di capelli, come tornare a piacersi con un viaggio in Turchia

Trapianto di capelli, come tornare a piacersi con un viaggio in Turchia

18 febbraio 2019

Per chi la cui routine mattutina si limita alla semplice rasatura della barba e si è imposto la testa rasata come stile di vita, perché quei lunghi capelli spettinati di cui la mamma si lamentava sempre sono solo un lontano ricordo, una soluzione per tornare a piacersi di nuovo c’è ed è anche economica.

Negli ultimi anni il turismo sanitario sta prendendo sempre più piede e si stima che 14 milioni di persone facciano viaggi per curarsi in paesi lontani.

Un mercato in forte crescita anche in Italia e se l’Albania è famosa per le cure odontoiatriche, l’India e la Thailandia per le cure cardiologiche, il Brasile e Dubai per gli interventi estetici, la Slovenia e l’Ungheria per gli impianti dentistici, la Turchia si è guadagnata a buon diritto il suo primato, con Istanbul come una delle capitali indiscusse del trapianto di capelli.

Quest’ultimo è, infatti, il metodo giusto per tornare a piacersi come una volta, ovviamente da effettuare con una tecnica non invasiva e moderna in una clinica confortevole e all’avanguardia. Tra quelle che si occupano di questo tipo di interventi primeggia la Elithairtransplant, azienda tedesca diretta da Serdar Öztürk ma con sede nel LIV Hospital di Istanbul, una struttura all’avanguardia che ha ottenuto l’accreditamento JCI.

Qui opera uno staff medico altamente qualificato e professionalizzante, coordinato dal dottor Abdulaziz Balwimedico specializzato da oltre 7 anni nel campo della chirurgia estetica che lavora esclusivamente con Elithairtransplant e offre i suoi servizi a un pubblico nazionale e internazionale.

Il dottor Balwi ha eseguito oltre 20.000 interventi con il metodo FUE, che consiste nell’estrarre i bulbi da una zona donatrice, di solito la nuca, per poi reinnestarli nella parte del capo in cui i capelli non sono presenti o sono molto diradati, il tutto senza lasciare vuoti o cicatrici. L’utilizzo della tecnica risulta all’avanguardia rispetto alla FUT, piú retrograda e che lascia invece cicatrici.

Oltre all’innovativa tecnica FUE, la Elithairtransplant fa uso di tecniche all’avanguardia nel campo del trapianto di capelli, come la DHI e la punta di zaffiro, che garantiscono grande precisione.

Durante l’operazione, inoltre, il dottor Balwi usa un particolare tipo di anestesia che incredibilmente non necessita di aghi. Con la tecnica comfort-in, si usa un particolare tipo di siringa, che si può paragonare a una piccola pistola a aria compressa, che vaporizza l’anestetico attraverso l’epidermide senza causare accumulo di anestetico locale e senza dolore per il paziente.

Tra i pazienti della clinica anche attori e calciatori. Tra questi Ricardo Quaresma, campione d’Europa con il Portogallo, amico di Cristiano Ronaldo, soprannominato in Italia il ‘trivela‘ e famoso per essere uno degli acquisti dell’Inter del triplete, che si è sottoposto a un trattamento di capelli per rimediare all’allergia da specchio e ora è più che soddisfatto del suo nuovo look.

Dato che aveva una densità capillare abbastanza elevata, per Quaresma il dottor Balwi ha optato per la tricopigmentazione, una delle tecniche alternative al trapianto offerte dalla clinica.

Il sogno del dottor Bawli, come da lui stesso ammesso, è aiutare un milione di pazienti a risolvere il problema della caduta dei capelli e a essere quindi di nuovo felici. Quaresma é solo uno dei tanti che ha deciso di affrontare questa operazione e che si sente finalmente piú soddisfatto.

Per entrare in contatto con la Elithairtransplant, basta contattare i numeri di telefono +39 06 9480 4461, +49 1579 2354201 per WhatsApp o l’indirizzo E-Mail italia@elithairtransplant.com. Affinché sia possibile effettuare un piano dei costi personalizzato e adatto alle proprie esigenze, è necessario mandare fin da subito informazioni e fotografie recenti dei capelli.