Torna la Sossio Banda: tanta Irpinia nel concept album “Ceppeccàt”

Torna la Sossio Banda: tanta Irpinia nel concept album “Ceppeccàt”

17 maggio 2018

Dopo Muretti a secco e Sugne, torna la Sossio Banda con un disco tutto nuovo e… peccaminoso! Ispirato al testo di Umberto Galimberti “I vizi capitali e i nuovi vizi”, il gruppo di origine pugliese e contaminato d’Irpinia, celebra i dieci anni di attività ed è pronto a sfornare “Ceppeccàt”, un concept album che affronta i peccati sia come vizi che come dispiaceri. Per dare vita al nuovo progetto è partita sulla piattaforma Produzioni dal Basso una campagna di crowdfunding che accontenta sia tutti i fan della banda che i sostenitori della musica indipendente di qualità: 5.000 euro da raccogliere in 3 mesi e tantissime ricompense per tutti coloro che decideranno di contribuire.

Innanzitutto il disco, in versione più classica come il Cd oppure uploadato su di una per drive personalizzata, ma anche bellissime t-shirt con lo slogan del prossimo tour – Ho il vizio del vizio – e, per i più esigenti, non mancherà un premio decisamente peccaminoso! Sette bottiglie di vino aglianico delle cantine De Santis di Montemiletto, etichettate a tema per l’occasione e, quindi, in edizione limitata.

Per chi non la conosce, la Sossio Banda è una formazione musicale unanimemente apprezzata da critica e pubblico, che mette in note musica mediterranea, antica e meticcia allo stesso tempo. Formata da musicisti professionisti, è stata fondata nel 2008 a Gravina in Puglia (Ba), dal sassofonista e compositore Francesco Sossio, che tuttora ne è la guida. La sua musica nasce da sonorità dell’Alta Murgia pugliese contaminate da molteplici ritmi e suggestioni, attraverso l’utilizzo di strumenti tradizionali e contemporanei. Il repertorio comprende brani inediti e pezzi della tradizione pugliese rivisitati e riproposti con sensibilità moderna, caratterizzati da un sound originale e innovativo.

Ceppecàt sarà il primo disco in cui compariranno brani in italiano, la lingua ufficiale, lo scheletro su cui si sorregge l’identità della nazione; ma non mancheranno quelli in vernacolo, espressione dell’anima, della bellezza e della diversità delle tante comunità presenti in Italia. Sarà un album, oltre che “bilingue”, per stessa ammissione dei componenti variegato e frizzante, in cui sonorità bandistiche e balcaniche, si contrapporranno ad ambientazioni malinconiche, dettate dal suono nudo e crudo di un contrabbasso, e tammurriate e tarante dal ritmo sfrenato e incalzante dialogheranno con delicate melodie dal gusto francese.

In questi anni la Banda ha rappresentato la Puglia e l’Italia nei principali Festival di World Music nazionali e non, ricevendo premi e riconoscimenti molto prestigiosi, tra cui il Premio dell’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e il Premio per la World Music Italiana “Andrea Parodi”. Attualmente i membri della Sossio Banda sono i pugliesi Francesco Sossio (voce, sax e fiati tradizionali), Loredana Savino (voce), Tommaso Colafiglio (chitarra), Pasquale Barberio (fisarmonica), ai quali si sono aggiunti gli irpini Giovanni Montesano (basso), Walter Vivarelli (amburi a cornice e batteria ).

Tantissime altre informazioni sono sul sito nuovo di zecca www.sossiobanda.it , ma non dimenticate, prima, di fare un giro su quello di Produzioni dal Basso, perché il nuovo disco è bellissimo, e non sostenerlo sarebbe un peccato!