Tomasone: “Boulevard da piazza Castello alla Ferrovia. Pista ciclabile lungo il Fenestrelle”

Tomasone: “Boulevard da piazza Castello alla Ferrovia. Pista ciclabile lungo il Fenestrelle”

23 maggio 2018

Marco Imbimbo – L’amministrazione Foti è a un passo dalla sua scadenza naturale, ma incombono anche altre scadenze quelle dei finanziamenti regionali o europei. A Piazza del Popolo, dunque, si continua a lavorare per non perdere l’occasione di ottenere fondi per il miglioramento della città. Un lavoro da consegnare impacchettato a chi verrà dopo.

Ieri, non a caso, la Giunta Foti ha approvato due importanti progetti, per un totale di 14 milioni di euro, da inserire in programmazioni regionali prossime alla scadenza. Il primo riguarda la riqualificazione dell’ingresso Est alla città, come spiega l’assessore all’Urbanistica, Ugo Tomasone.

«Ci sarà la riqualificazione di tutto il tratto che va da Piazza Castello a Borgo Ferrovia, passando per via Francesco Tedesco – spiega. Il progetto prevede la realizzazione di un boulevard alberato, ma anche il rifacimento dei marciapiedi, la sistemazione dei posti auto e della pubblica illuminazione. Previsto anche uno spazio per la street art che andremo ad affidare lungo il percorso».

Il progetto preliminare approvato in Giunta prevede un costo complessivo di circa 10 milioni di euro. «Era fondamentale il passaggio in Giunta – spiega Tomasone – perché dobbiamo candidare il progetto il progetto al bando della Regione Campania relativo agli interventi di viabilità per le Universiadi e la scadenza è fissata per il 28 maggio».

L’altro progetto approvato ieri riguarda il fiume Fenestrelle: «Andremo a realizzare un percorso ciclopedonale che parte da Molinelle, quindi il confine Ovest della città, e scende fino alla stazione ferroviaria, lungo il fiume. Si tratta di 5 km di percorso ciclopedonale e l’importo è di quasi 4 milioni di euro, finanziato col prossimo bando sulla mobilità sostenibile».

Quelli passati attraverso la Giunta Foti sono due progetti preliminari e l’approvazione «era un passaggio fondamentale per ottenere i finanziamenti», conclude Tomasone.