Tim Cup, parla De Luca: “Da Comi gesto vile. Ho sbagliato a reagire”

24 agosto 2014

Avellino – Nel post gara di Bari-Avellino, finita 2-1 per i lupi di Massimo Rastelli, tiene ancora banco il giallo del morso rifilato dal l’attaccante biancoverde Comi al giocatore biancorosso De Luca. La ‘zanzara’, espulso dal match dal direttore di gara Cervellera per aver reagito sconsideratamente al presunto gesto violento subito da Comi, è tornato a parlare, affidando il proprio commento alle pagine del sito ufficiale del Bari. “Io ho sbagliato nella reazione e chiedo scusa alla società, ai compagni e ai tifosi per aver lasciato la squadra in dieci, ma mai mi sarei aspettato di ricevere un morso da un avversario. Il gioco, anche violento, fa parte di questo sport, ma episodi vili come un morso o uno sputo non devono essere tollerati”, ha detto De Luca.

De Luca fa ammenda per la reazione che gli è costata l’espulsione durante Bari-Avellino, ma sull’episodio vuole fare chiarezza: “Mi spiace che in campo non se ne sia accorto nessuno. Io ho esagerato nella reazione e quindi ho sbagliato. Un giocatore della mia esperienza non deve cadere in tranelli simili, ma sono stato colto di sorpresa dal gesto di Comi”.

“Sono dispiaciuto soprattutto per l’eliminazione perché alla Coppa ci tenevamo tutti, soprattutto per ringraziare il pubblico accorso in massa ieri allo stadio in un sabato di fine agosto. Abbiamo commesso delle ingenuità che ci sono costate caro – ammette il n°9 biancorosso -. Dalla serata di ieri dobbiamo trarre tutti un insegnamento per il proseguo della stagione”.