Pd, 3500 iscritti in due giorni. 744 in città, c’è Iannaccone

Pd, 3500 iscritti in due giorni. 744 in città, c’è Iannaccone

26 settembre 2017

Il tesseramento 2017 si è chiuso definitivamente e ora a via Tagliamento è tempo di contare. Agli oltre 8800 iscritti del 2016 se ne aggiungeranno circa 3500 nuovi, con un platea congressuale che assume dimensioni sempre più vaste. Inoltre restano in bilico i 500 tesserati online per il 2016 arrivati fuori tempo massimo. I numeri parlano di un boom a Montella dove sono state sottoscritte 451 nuove tessere, mentre Ariano ne ha fatte registrare 52, Montoro 27, Mirabella 70, Rotondi 84 e Montefalcione 48, giusto per citarne qualcuno. Resta il caso Solofra con quel pacchetto di 400 tessere consegnato a via Tagliamento e respinto, perché giudicato in numero eccessivo.

Spostandosi alla città capoluogo, la due giorni di tesseramento ha fatto registrare un particolare interesse verso il Partito Democratico e il congresso di fine ottobre. Sono ben 744 i nuovi iscritti con il circolo il “Coraggio di Cambiare”, di Gianluca Festa e Livio Petitto, che ne ha viste sottoscrivere 417. Segue a ruota “Libertà e partecipazione”, di Franco Russo, con 212 tessere tra cui quella di Artuto Iannaccone, assessore comunale alle Attività Produttive, che conclude così il suo lento avvicinamento al Partito Democratico. Terzo classificato il circolo “De Sanctis” con 109 iscritti, mentre solo 6 per il “Foa”. Hanno deciso, invece, di tralasciare questa nuova tornata di tesseramenti il circolo “Aldo Moro” di Bellizzi e “Riformando” che fa capo ad Adiglietti.

Si conclude, quindi, questa nuova tornata di tesseramento anche se durata pochi giorni, e si apre la fase verso il congresso. Il commissario David Ermini sarà in città giovedì per affrontare proprio la nuova campagna tesseramenti e confermare la data del 29 ottobre per il congresso provinciale. Il suo reale svolgimento, infatti, continua ad alimentare più di un dubbio a via Tagliamento soprattutto ora, alla luce del boom di tessere nuove in pochi giorni e dei ricorsi che sicuramente ci saranno.