Terremoto – L’amministrazione Rizzi ‘adotta’ Villa Sant’Angelo

18 aprile 2009

Il Comune di Lacedonia è stato uno dei pochi, in Irpinia, ad aver già adottato una amministrazione abruzzese. Si tratta di Villa Sant’Angelo, comunità di poco più che 400 abitanti. Il sindaco Mario Rizzi sta cercando di contattare qualche amministratore locale per poter avviare le ‘pratiche d’adozione’. Al momento si stanno raccogliendo fondi economici da destinare alla popolazione. Ed in tempo di crisi, il primo cittadino irpino ha ben pensato di ridurre i costi per l’organizzazione degli eventi estivi. Proposta, questa, presa in considerazione anche dagli altri sindaci presenti all’incontro che hanno idealmente approvato la scelta del Comune dell’aquilano. “Adesso – ha spiegato – bisogna sottoscrivere un accordo tra i sindaci, informare le nostre popolazioni di quanto deciso oggi e avviare le procedure sotto il coordinamento del Prefetto. I fondi a pioggia di queste settimane rischiano di disperdersi e con essi le promesse fatte di una rapida ricostruzione. Dobbiamo essere incisivi e muoverci in base alle nostre possibilità e a quelle che sono i bisogni reali dei terremotati”.