Teramo-Avellino, le probabili formazioni

Teramo-Avellino, le probabili formazioni

19 gennaio 2020

di Claudio De Vito. Allungare sul perimetro salvezza rimasto a quota 20 in virtù del k.o. del Picerno nell’anticipo è l’obiettivo dell’Avellino atteso dall’impegnativa trasferta di Teramo. Da una parte la serie di risultati utili incoraggia, dall’altra invece le assenze ed un mercato a rilento mettono ancora una volta nelle condizioni Capuano – sostituito in panchina dal suo vice Padovano – di dover limitare i danni almeno nelle aspettative della vigilia.

L’inserimento di Bertolo rappresenta l’unica magra consolazione per il tecnico biancoverde, pronto a schierare il neo acquisto nonostante le non perfette condizioni. Una mossa che consentirebbe di rivedere all’opera Laezza nell’inedito ruolo di interno di centrocampo nel 3-5-2 tornato ad essere giocoforza lo spartito tecnico dei lupi. Affiancherebbe Di Paolantonio e Rossetti, quest’ultimo in campo con il Rimini già nella testa. Scherzi del mercato in corso d’opera di gennaio che da domani invece relegherà il titolare Tonti al ruolo di vice per via dell’arrivo di Dini.

Davanti a lui si rivedrà al “Bonolis” capitan Morero, mentre a sinistra Parisi si prepara ad azionare nuovamente il turbo valso tre realizzazioni in altrettante gare. L’altro mancino terribile Micovschi invece sarà incaricato ancora di gravitare attorno al terminale avanzato di turno: Alfageme pare leggermente in vantaggio su Albadoro. Fuori dai giochi Karic che Capuano ha messo in castigo imputandogli scarsa concentrazione durante la settimana.

Un punto sopra c’è la formazione di Tedino che a differenza dei biancoverdi guarda davanti a sé per recuperare il terreno perso nel girone d’andata. Anche il tecnico biancorosso deve far fronte a qualche problema di troppo a centrocampo per via delle contemporanee assenze di Viero, Mungo e Lasik. Arrigoni in cabina di regia dovrebbe essere l’unica novità rispetto all’undici iniziale di Lentini. Il neo acquisto Fiore, chiamato a rimpiazzare l’infortunato Di Matteo sulla corsia sinistra, partirà dalla panchina. Costa Ferreira supporterà Magnaghi e Bombagi, con quest’ultimo punta atipica capace di non dare punti di riferimento.

Teramo-Avellino, le probabili formazioni

Teramo (4-3-1-2): Tomei; Cancellotti, Cristini, Soprano, Tentardini; Santoro, Arrigoni, Ilari; Costa Ferreira; Bombagi, Magnaghi.

A disp.: Valentini, Lewandowski, Florio, Martignago, Minelli, Iotti, Cappa, Birligea, Piacentini, Fiore. All.: Tedino.

Indisponibili: Di Matteo, Lasik, Mungo.

Squalificati: Viero.

Ballottaggi: Soprano-Piacentini 55%-45%.

Avellino (3-5-2): Tonti; Illanes, Morero, Bertolo; Celjak, Laezza, Di Paolantonio, Rossetti, Parisi; Micovschi, Alfageme.

A disp.: Pizzella, Zullo, Albadoro, Njie, Carbonelli, Evangelista, Acampora, Russo. All.: Padovano (Capuano squalificato).

Indisponibili: Abibi, Charpentier, Karic, Palmisano, Petrucci, Silvestri.

Squalificati: De Marco.

Ballottaggi: Alfageme-Albadoro 55%-45%.

Arbitro: Tremolada di Monza. Assistenti: Valletta di Napoli e Montagnani di Salerno.