Teatro, il Gesualdo rende omaggio ai 46 anni di carriera di Fiorella Mannoia

Teatro, il Gesualdo rende omaggio ai 46 anni di carriera di Fiorella Mannoia

8 ottobre 2015

Dopo aver emozionato le platee dei più importanti teatri d’Italia e dopo una tournée europea che l’ha portata al Cirque Royal di Bruxelles, a La Cigale di Parigi e allo Shepherd Bush Empire di Londra, una delle cantautrici più amate dal pubblico arriva ad Avellino con un doppio concerto per festeggiare i suoi 46 anni di carriera.

Sabato 10 alle 21:00 e domenica 11 ottobre alle 18:30 al Teatro comunale irpino arriva Fiorella Mannoia, una delle interpreti più apprezzate del panorama musicale italiano che festeggerà insieme al pubblico del “Gesualdo” la sua straordinaria carriera con due concerti che hanno fatto registrare un doppio sold out.

Dopo il concerto del violinista Uto Ughi, il Teatro “Carlo Gesualdo” di Avellino alza il sipario sulla nuova stagione ancora all’insegna della grande musica con “Fiorella Live”, il doppio appuntamento in compagnia della cantautrice romana, primo evento in abbonamento della XIV stagione teatrale organizzata in sinergia con il Teatro Pubblico Campano.

“Fiorella Live”, è una straordinaria antologia musicale che ripercorre le orme tracciate dal doppio album uscito lo scorso anno e diventato in breve tempo disco di platino, dopo aver conquistato il primo posto anche su iTunes tra gli album più venduti, che ha visto la cantautrice romana duettare con i più grandi interpreti della musica leggera italiana, da Adriano Celentano (“Un bimbo sul leone”) a Laura Pausini (“Quello che le donne non dicono”), da Claudio Baglioni (“Amore Bello”) a Franco Battiato (“La stagione dell’amore”), da Dori Ghezzi (“Khorakhanè”) a Tiziano Ferro (“La paura non esiste”), da Ligabue (“Metti in circolo il tuo amore”) a Pino Daniele (“Senza ‘e te”), da Ivano Fossati (“C’è tempo”) a Giuliano Sangiorgi (“Estate”) e Cesare Cremonini (“Le tue parole fanno male”), senza dimenticare il personale omaggio al grande Lucio Dalla con “Il parco della luna”, artista a cui Fiorella Mannoia era legata da un rapporto profondo di stima e affetto reciproci.

Seguendo idealmente le tracce dell’album, Fiorella Mannoia ripercorrerà 46 anni di eccezionale carriera attraverso le mille sfumature della sua voce, le canzoni senza tempo scritte per lei dai più grandi autori italiani, per far sognare ed emozionare gli spettatori che hanno scelto il Teatro “Gesualdo” da tutta la Campania.

La prima parte del concerto sarà un crescendo di emozioni con “La notte di maggio”, “C’è tempo”, “La storia” fino ad arrivare al grandissimo finale con “Il cielo d’Irlanda”. Passando attraverso le note e le vibrazioni offerte da brani intramontabili come “Caffè nero bollente”, “Io non ho paura”, “Sally”, “Come si cambia” e “L’amore con l’amore si paga”. Ad arricchire la serata in musica del “Gesualdo”, la Mannoia proporrà anche il singolo “Le parole perdute” la cui musica è stata scritta da Bungaro.