Teatro Gesualdo – Carillo (SeL): “L’eccellenza? Improbabile”

26 novembre 2010

Avellino – Dopo la nomina di Cipriano a Presidente del CDA del teatro Gesualdo, non si placano le polemiche tra le varie fazioni politiche. Anche Giuseppe Carillo, del Circolo SeL Avellino, ha espresso le sue perplessità in seguito alle dichiarazioni dello stesso Cipriano: “Fare del Teatro Carlo Gesualdo di Avellino ‘un’eccellenza nel Mezzogiorno’. Si presenta così Luca Cipriano e l’assunzione di questo impegno così forte del nuovo Presidente del CDA ci intenerisce ed è per questo, lasciando da parte le polemiche per il metodo di nomina, che vogliamo augurargli di avere la forza di non smentir mai, fin dalla nomina del direttore artistico, la sua idea. Ma vogliamo anche domandare: può il Teatro con le sue sole attività diventare un’eccellenza senza che la città intera assuma per sé questa sfida e che soprattutto l’amministrazione? Possiamo avere il Teatro come eccellenza e contemporaneamente le scuole che sopravvivono in strutture inadeguate, società dei rifiuti in mano a potentati, la Città Ospedaliera con quel livello di servizi esterni, lo sport in mano ai colossi dell’edilizia che comprano e usano a fini speculativi terreni ed immobili della città, mezzi pubblici inadeguati, opere pubbliche incomplete e costose, vuote quando ultimate, commercio cittadino in balìa di un mercato disordinato? Un parco urbano che convive con con un Finestrelle ad altissimo tasso di inquinamento? Le energie migliori della città devono essere conquistate al progetto per una città che aiuti la loro crescita e le loro sfide e non li costringa ad covare dentro l’ idea di andarsene prima possibile? Questa amministrazione è in grado di parlare alla Città così, ha la fiducia necessaria per chiedere a tutti uno sforzo collettivo per uscire da questa deriva?”.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.