Taurasi /Insignito l’agente caduto nell’81, Ciriaco Di Roma

13 maggio 2005

Taurasi- La Polizia di Stato spegne le sue prime 153 candeline. L’appuntamento è per le ore 17 di oggi presso il Teatro “Carlo Gesualdo”. A fare gli onori di casa sarà il Questore Mario Papa che, alla vigilia del 153esimo anniversario dalla Fondazione della Polizia, si dice soddisfatto per i positivi risultati raggiunti, con sacrificio e devozione, dai suoi uomini: tra l’aprile 2004 e l’aprile 2005, infatti, gli Agenti sono riusciti a trarre in arresto 165 persone e di denunciare in stato di libertà ben 878. ed ancora, 92 sono state le persone rimpatriate perchè cittadini extracomunitari privi di regolare permesso di soggiorno, 162 gli avvisi orali, 43 le sorveglianze speciali proposte, 51 i provvedimento DASPO ovvero divieti di accesso allo Stadio, 465 gli stranieri espulsi, 161 le violazioni amministrative contestate, 2050 chilogrammi di materiale esplodente sequestrato, 13 fucili, 11 pistole, 305 cartucce e 2 armi bianche sono state sequestrate. Inoltre, 201 le persone segnalate per sospensione patente, 404 le patenti sospese, 19.852 le infrazioni accertate, 50182 i soccorsi effettuati, 722 gli incidenti rilevati e 60 i veicoli sequestrati. Oggi, durante i festeggiamenti, saranno tra gli altri presenti i familiari dell’Agente Ciriaco Di Roma, nato a Taurasi il 20 agosto 1959, deceduto nel 1981 a Roma per le gravi ferite riportate a seguito di un attentato terroristico. Intanto, ieri nella Capitale in occasione della celebrazione del 153esimo anniversario della Fondazione, il Presidente della Repubblica Carlo Azelio Ciampi ha consegnato la medaglia d’oro al merito civile alla memoria, un riconoscimento tra i più alti della Repubblica, al padre dell’Agente irpino, il signor Vincenzo Di Roma. (Emiliana Bolino)