Tassa sui rifiuti troppo alta: è scontro sui dehors, commercianti in trincea

Tassa sui rifiuti troppo alta: è scontro sui dehors, commercianti in trincea

5 giugno 2018

Tassa sulla spazzatura troppo alta, monta la protesta dei commercianti. Sono i dehors, i gazebo all’esterno di bar e locali, il nuovo pomo della discordia destinato ad incrinare ulteriormente i rapporti tra imprenditori e amministrazione comunale.

Molti commercianti sarebbero infatti intenzionati a rinunciare agli spazi esterni proprio per gli alti costi di gestione. Rispetto al passato, infatti, al costo di occupazione di suolo pubblico si aggiungerebbe anche una tassa sui rifiuti decisamente salata. Negli anni passati per la gestione degli spazi esterni non era stata previsto un costo aggiuntivo per lo smaltimento dei rifiuti. Quest’anno, invece, dovrebbe andare diversamente.

La vertenza è esplosa nei giorni scorsi e rischia di diventare uno dei temi caldi di questi ultimi giorni di campagna elettorale. I confronti tra amministrazione comunale e commercianti si sono intensificati nelle ultime ore proprio per provare a trovare una soluzione alla vertenza.

Più di un operatore protesta anche per i tempi eccessivamente lunghi delle procedure di concessione dell’autorizzazione all’allestimento dei dehors per alcuni dei quali, inoltre, non sarebbero neanche stati previsti i necessari punti luce. Un ulteriore disservizio che avrebbe convinto più di un commerciante a rinunciare all’allestimento esterno.

Sul nuovo fronte di protesta è impegnata in prima linea anche la neonata associazione di settore Aca, l’associazione dei commercianti di Avellino, una nuova organizzazione nata con l’obiettivo di farsi portavoce del crescente malcontento dei commercianti e provare a trovare qualche soluzione concreta per gli imprenditori avellinesi.