Taglio dei vitalizi: Rosetta D’Amelio frena

Taglio dei vitalizi: Rosetta D’Amelio frena

18 ottobre 2018

Taglio dei vitalizi, frena la presidente del consiglio regionale della Campania Rosetta D’Amelio. “Non sono contraria, sul piano personale, alla riduzione degli assegni vitalizi”, precisa a “Repubblica”. “Ma devo confrontarmi con gli altri colleghi e approfondire aspetti giuridici”, taglia corto D’Amelio.

Lo spunto sul quale costruire la controffensiva sarebbe già pronto: le Regioni hanno competenza autonoma sul trattamento economico dei propri consiglieri e, se lo Stato vuole sanzionare per i ritardi, deve prima approvare una norma che allinei il loro sistema a quello di Camera e Senato.

Le Regioni, più o meno indistintamente, hanno infatti alzato disco rosso davanti all’annuncio del vicepremier Luigi Di Maio di voler togliere i fondi alle amministrazioni che non si adeguano al taglio dei vitalizi, varato dal Senato martedì e dalla Camera a luglio.

Non è una bocciatura formale, perché dell’argomento dovrà occuparsi la conferenza dei presidenti delle assemblee legislative, ma è chiaro che la prima reazione è, quantomeno, di perplessità. Le Regioni erogano oltre 2.500 vitalizi diretti (cui vanno sommati quelli di reversibilità) per una spesa di oltre 140 milioni annui.

L’impressione, neanche troppo nascosta, è che le Regioni, dopo aver tagliato le pensioni degli ex consiglieri, non siamo disponibili ad ulteriori sacrifici.


Commenti

  1. […] al taglio dei vitalizi nelle Regioni, aveva frenato e manifestato più di una perplessità (leggi qui le sue […]