Taekwondo, successo ad Avellino per il Maestro Park Young Ghil

29 gennaio 2013

Oltre 250 atleti, otto scuole e una leggenda vivente del Taekwondo: questi i numeri dell’evento organizzato dal delegato provinciale Fita , il maestro Alfonso Iuliano, in collaborazione con l’A.S.D. Taekwondo Avellino. Ospite d’onore della giornata di stage, che si è tenuta sabato 26 gennaio presso il Country Sport di Avellino, il precursore del Taekwondo in Italia, il Maestro Park Young Ghil, cintura nera 9° Dan, membro della commissione mondiale di forme di Taekwondo e direttore sportivo Fita. Un’occasione imperdibile per tutti gli appassionati di questo sport, che sta prendendo sempre più piede anche nella nostra provincia, di allenarsi con un maestro del calibro di Park, che ha dimostrato tutta la sua tecnica e la sua grande personalità in tre ore di allenamento, diviso in due sezioni. La prima è stata dedicata ai bambini dai 4 anni in su. Tanta emozione e tanta grinta per i piccoli allievi campani che hanno seguito con molta partecipazione la lezione del Maestro Park. Non sono stati da meno gli adulti, che hanno potuto ulteriormente arricchire il proprio bagaglio di conoscenza e competenza. Nella gremita sala messa cordialmente a disposizione dal Country Sport di Avellino, oltre agli atleti e ai loro accompagnatori, presente anche il presidente provinciale comitato olimpico nazionale italiano, Giuseppe Saviano, che non ha mai fatto mancare il suo appoggio ai cosiddetti “sport minori”, e che ha portato anche i saluti del presidente regionale campano del Coni, Cosimo Sibilia. Ha preso parte alla manifestazione anche il presidente del comitato regionale campano Fita Domenico Laezza. A tutti i partecipanti è stato consegnato dal maestro Iuliano un attestato a ricordo dell’evento. Al termine dello stage, il maestro Park Young Ghil ha espresso grande soddisfazione per l’ottima riuscita dell’evento, ringraziando personalmente il “padrone di casa”, Iuliano “che ha saputo organizzare in maniera cosi grande questa giornata di stage. Ho visto veramente tantissimi atleti e ben preparati”. Il maestro Iuliano, a sua volta, si è detto profondamente onorato di aver potuto portare in città il numero uno del Tkd: “La grandezza dell’evento – ha detto – è dovuta esclusivamente alla presenza del Maestro Park che speriamo di avere di nuovo nostro ospite. Un grazie in particolare – ha concluso – anche a tutti presenti, sia i maestri sia gli atleti delle varie palestre che hanno aderito all’iniziativa”.