Taekwondo, il team di D’Alessandro cala il poker d’oro agli interregionali

Taekwondo, il team di D’Alessandro cala il poker d’oro agli interregionali

5 marzo 2018

Una prestazione da incorniciare quella dei ragazzi guidati magistralmente dal loro Maestro, Gianluca D’Alessandro. Ottima la prestazione del Taekwondo in Rosa targato Accademia del Taekwondo by team D’Alessandro 1973. Difatti le femminucce di D’Alessandro portano a casa 3 medaglie d’oro.

Iniziamo con la prestazione di Giorgia Casaburi che termina prima del tempo il suo incontro con un K.O. ai danni della sua avversaria. Gara a senso unico per la giovanissima atleta Irpina che porta a casa il primo Oro di un week end fantastico.

A seguire sul campo accede l’altra atleta della compagine, Benedetta Trodella che inizia la sua gara leggermente sottotono, ma con non poche difficoltà riesce comunque ad accedere in finale. Da qui cambio totale di mentalità per far si che la vetta sia una certezza e non un dubbio.

Si accede quindi al campo per l’ultimo incontro con una determinazione ed una convinzione di voler quella medaglia d’Oro. Gara costruita bene e risultato arrivato, Benedetta Trodella chiude al secondo round la sua finale per K.O. col punteggio di 33 a 3.

Oro ad honorem purtroppo per Alessia Pilunni, la quale non avendo avversarie nella sua categoria vien comunque come da regolamento premiata dall’Organizzazione con la medaglia d’Oro. Ovviamente la medaglia viene accettata, ma resta il rammarico di non aver disputato la gara che rappresenta come sempre l’unico mezzo di crescita agonistica per i ragazzi.

Dal Taekwondo in rosa si passa subito a quello portato in scena dai ragazzi del team Irpino. Accede sul campo per primo Nikolas Guarnieri per la categoria rosse e nere fino a 45Kg. Un prestazione bellissima quella del giovanissimo Atleta del M° D’Alessandro. Sbaraglia la concorrenza con ben due K.O. dimostrando di essere più sicuro e consapevole delle proprie possibilità. Nikola quindi regala la sua quarta medaglia d’Oro alla società Irpina.

Chiudono la gara con due medaglie di bronzo, rispettivamente Filippo Pirone e Iandoli Matteo. I giovani ragazzi entrambi schierati nella categoria delle cinture Verdi/Blu la gara si dimostra da subito alquanto impegnativa. Pirone palesa da subito una forte emozione nell’affrontare il suo avversario, difatti lascia il campo perdendo un incontro sicuramente alla sua portata. Stessa sorte per Matteo il quale, come il compagno di squadra, non riesce a superare l’emozione iniziale della prima uscita ufficiale ed anche lui lascia il campo con una prestazione al di sotto delle sue possibilità.

Va in archivio dunque un’altra trasferta importante, soprattutto perche’ in scena c’erano i giovanissimi atleti dell’Accademia Irpina il quale rappresentano il futuro di questa gloriosa società sportiva.