Taekwondo Avellino – A Taranto faville per il team di Iuliano

22 marzo 2011

Ancora un sucesso per gli atleti dell’A.S.D. Taekwondo Avellino. Oro, argento e bronzo ai campionati regionali cadetti A cintura rossa e nera. Un altro banco di prova per gli allievi dei maestri Alfonso Iuliano, Antonio Romano e l’allenatore Aniello Iuliano in vista dei prossimi campionati italiani che si terrano il 16 e 17 aprile a Catanzaro. Ma tornando alla gara di domenica 20 marzo tre gli atleti che hanno gareggiato a Taranto e precisamente in località Massafra. Un palazzetto stupendo che ha incantanto i presenti. Prima della gara l’inno d’Italia che ha fatto venire la pelle d’oca agli atleti e a chi ha seguito la gara dagli spalti. Oltre 200 gli atleti iscritti divisi in 25 società provenienti dal sud Italia. A portare la medaglia d’oro a casa l’allievo Andrea Maffeo cintura rossa categoria – 65 kg. L’atleta è salito sul tatami deciso e da subito ha dominato il combattimento mettendo in seria difficoltà il suo avversario. Una grinta che gli ha permesso di strappare la medaglia d’oro. Maffeo è un ‘altra promessa del Tkd della scuola irpina. A salire sul podio anche Daniele Troisi cintura nera categoria – 37 kg. Il piccolo atleta è riuscito a portare a casa la medaglia d’argento. Ha vinto due combattimenti arrivando alla finale. La sua è stata una prova brillante ha dimostrato di poter crescere e raggiungere ottimi livelli. Sfiora la vittoria per un pelo visto che ha combattutto con un atleta pugliese di un buon livello. Buona anche la prestazione dell’atleta Gianluca D’arienzo cintura rossa categoria – 45 kg. L’allievo dopo una serie di combattimenti arriva alla alla semifinale, ma preso dall’emozione rimedia una serie di ammonizioni che gli impediscono di superare la semifinale. A lui va la medaglia di bronzo. Una gara che è servita ai maestri per verificare il grado di preparazione in vista della prossima gara in quel di Catanzaro per i Campionati Italiani. Non da dimenticare i buoni risultati ottenuti a Milano dove gli allievi hanno superato brillantemente la gara Nazionale portando a casa 4 medaglie su 4 iscritti. Ricodriamo che stiamo parlando della competizione inerente i campionati Italiani categoria juniores cinture rossa e nera. Le medaglie sono andate all’atleta Alessandro Guarino categoria +78 cintura nera è riuscito a portare a casa la medaglia d’oro. Un combattimento che ha fatto stare tutti con il fiato sospeso. A darsele tra virgolette due campani. A spuntarla è stato l’irpino che ha mostrato di avere più tecnica. Travolge l’avversario e sale sul podio per la medaglia d’oro. Esce a testa alta anche il giovane Michele Giliberti visibilmente emozionato è comunque riuscito a salire sul podio. L’atleta categoria + 78 dopo una serie di combattimenti di ottimo livello si è fermato solo alla semifinale contro un atleta di tutto rispetto. A lui è andata la medaglia di bronzo. Non ha deluso le aspettative, nel suo primo campionato Italiano , l’allievo Giovanni Sofia cintura rossa categoria + 63 che dopo due combattimenti è riuscito ad avere la meglio sugli avversari. Non arriva alla semifinale per una svista arbitrale. Rimedia comunque la medaglia di bronzo. Argento invece per il giovane Lorenzo Luzzi categoria +55. Bisogna dire che l’atleta irpino ha testa e cuore per crescere nel Tkd. Sta dimostrando di avere tutte le carte in regola per raggiungere traguardi ambiziosi ha combattuto con grinta riuscendo a strappare la medaglia d’argento in uno dei campionati forse più difficile della stagione in corso. Luzzi si ferma solo alla finale per mancanza di esperienza visto che l’atleta è al suo primo campionato Italiano. Ora L’A.S.D. Taekwondo Avellino si prepara ad altri importanti appuntamenti che riguardano anche i più piccoli. In vista ci sono gare dimostrative provinciali. Si lavora inoltre per lo sport days dove vista la buona collaborazione con il presidente del Coni di Avellino il professore Giuseppe Saviano e il delegato provinciale Fita Alfonso Iuliano per un grande evento dedicato ai bambini nell’ambito della disciplina Taekwondo.