VIDEO/ Taccone, tuono sul mercato: “Non vendo i pezzi pregiati adesso”

30 gennaio 2018

Claudio De Vito – “Volevano Bidaoui ma a gennaio non lo cedo”. Walter Taccone è categorico sul mercato in uscita che, stando alle parole del patron, non riserverà sorprese e cessioni eccellenti.

”Non ce ne saranno – ha rimarcato – poi se saranno improrogabili le andremo a valutare”. Insomma uno spiraglio aperto per qualche uscita di lusso fino alle  23 di domani resta perché il mercato, soprattutto nelle ultime, diventa un vortice di strategie improvvise difficile da tenere sotto controllo.

Per Soufiane Bidaoui, tra l’altro ai box per la frattura del mignolo di un piede che oggi l’Avellino comunicherà in un report medico in giornata, ogni discorso immediato è tuttavia chiuso: “Dovrà stare un po’ fermo (un mese circa, ndr) – ha spiegato Walter Taccone – il ragazzo non è sul mercato, abbiamo rinunciato ad una piccola montagna di soldi, ce lo hanno chiesto grandi club ma resta con noi. Lo volevano subito, lo avrei dato via solo se ce lo avessero lasciato fino a giugno”.

Il patron poi ha ribadito la linea societaria su Matteo Ardemagni tornato a correre ieri: “Vorrei restasse con noi per far vedere il suo valore”. Il Brescia, vicino a Fabrizio Paghera, vorrebbe prenderlo ma dovrà mettere mano alla tasca per il cartellino. Ecco perché il bomber milanese alla fine dovrebbe rimanere in Irpinia, rendendo un po’ meno necessario l’arrivo di Orji Okwonkwo bloccato al Bologna dalle difficoltà nel prendere Riccardo Orsolini e dall’infortunio di Verdi (out un mese).

Guarda il video