Taccone, patto con la curva: “Pace per il bene dell’Avellino”

Taccone, patto con la curva: “Pace per il bene dell’Avellino”

6 luglio 2018

La distensione nelle relazioni con il tifo organizzato per ritemprarsi dopo la fatica e il sudore spesi per iscrivere l’Avellino al campionato. Walter Taccone incassa il sostegno della Curva Sud in un momento piuttosto delicato per via degli agognati mutamenti societaria che tardano ad arrivare nel bel mezzo dell’inchiesta sui conti portata avanti dalla Procura della Repubblica di Avellino. E’ il punto di partenza di un patto, improntato alla trasparenza, in via di definizione .

Ieri il patron ha incontrato i massimi esponenti della Sud per un confronto finalizzato all’unione d’intenti in vista di un’annata nella quale il tifoso non vorrà più soffrire come accaduto nel recente passato e che riproporrà i due derby con Salernitana e Benevento. Sofferenze da annullare, delusioni da cancellare ed un vuoto di entusiasmo da colmare per creare il giusto clima attorno alla truppa di Michele Marcolini.

“Ho detto loro con chiarezza come stanno le cose – ha raccontato Walter Taccone a proposito dell’incontro con i capi della tifoseria biancoverde – hanno compreso il sacrificio che ho fatto quest’anno, devo dire che sono rimasti favorevolmente colpiti da ciò che gli ho detto. Non ho mai chiuso i rapporti con loro – ha aggiunto riferendosi alle ruggini dei mesi scorsi – senza di loro non andiamo da nessuna parte, abbiamo bisogno del pubblico. I rappresentanti della curva hanno colloquiato con me in maniera tranquilla e crediamo insieme che questa pace farà bene all’Avellino. Hanno tutto il diritto di contestare se le cose non vanno bene”.

Si è parlato anche di una percentuale simbolica di quote nelle mani dei tifosi per garantire la trasparenza dell’operato societario, quell’1% che sa di partecipazione del tifo alle vicende del club. “E’ un discorso che ho lanciato io e che credo riusciremo a concretizzare – ha affermato il massimo dirigente dei lupi – loro hanno una bella fondazione (l’associazione …Per la Storia…, ndr) con la quale potremmo fare cose importanti insieme in modo che la nostra condotta sia assolutamente trasparente”.

Intanto prosegue la campagna abbonamenti che ha superato la soglia delle mille tessere sottoscritte per la stagione 2018/2019. Tra una settimana cala il sipario sulla prima fase a prezzi favorevoli con l’obiettivo delle 1500 sottoscrizioni al 13 luglio. A seguire, scatterà l’aumento nei vari settori. Difficilmente i 2800 abbonamenti dell’anno scorso saranno confermati. La proiezione attuale secondo le previsioni del club stimerebbe circa 2000 tessere a chiusura del botteghino.