Suoli autostazione, Foti: “AIR potrebbe ricorrere in Cassazione”

Suoli autostazione, Foti: “AIR potrebbe ricorrere in Cassazione”

3 febbraio 2018

Marco Imbimbo – La Corte d’Appello di Napoli ha riconosciuto le ragioni di Assoservizi e del Comune di Avellino in merito al mancato pagamento della Tosap da parte dell’A.Ir. per alcuni suoli comunali nei pressi dell’Autostazione di Via Pini.

L’azienda dovrà versare gli oltre 5 milioni di euro calcolati dall’agenzia per il mancato pagamento della Tosap, ma il primo cittadino del capoluogo Paolo Foti predica calma: “Convocherò Assoservizi per fare il punto della situazione, voglio dei chiarimenti visto che questa vicenda risale a qualche anno fa. C’erano state più richieste da parte di Assoservizi nei confronti dell’A.Ir., una è stata accolta e altre no”.

La questione tuttavia non è ancora chiusa del tutto e dovrà seguire il normale iter giudiziario previsto dall’ordinamento italiano. Non a caso, in primo grado, l’spa dei trasporti irpini su gomma si era vista riconoscere le proprie ragioni prima della sentenza della Corte dei Conti che ha ribaltato tutto.

“Lunedì contatterò l’amministratore unico di Assoservizi Attilio Ortenzi – conclude il sindaco di Avellino – per capire a che punto siamo, poi è giusto ribadire che ci sono vari gradi di giudizio. L’ordinamento italiano è molto avanzato, l’A.Ir. potrebbe ricorrere in Cassazione per contrastare la decisione della Corte d’Appello”.