Suicidio a scuola, il pm chiede condanna per i genitori di una 16enne

Suicidio a scuola, il pm chiede condanna per i genitori di una 16enne

17 maggio 2018

Si suicidò a sedici anni gettandosi dal tetto della scuola, dopo aver lasciato un video che accusava i genitori.

Era il 17 giugno del 2014, quattro anni dopo, nell’aula del Tribunale di Forlì il pm ha chiesto di condannarli: sei anni di carcere per il padre e due anni e mezzo per la madre. Ora si attende la sentenza definitiva.

La studentessa del Liceo Classico di Morgagni di Forlì prima di compiere l’estremo gesto e, lanciarsi dal tetto della scuola, decise di lasciare un lungo messaggio vocale nel telefonino contenente pesanti accuse nei confronti di sua madre e, sopratutto, di suo padre.

La Procura della Repubblica ha constatato il disagio psicologico della giovane, – secondo le accuse – acuito dalle umiliazioni, dalle privazioni e dall’anaffettività della famiglia, favorendo l’isolamento dalle coetanee.

I genitori sono a processo per maltrattamenti fino alla morte e, solo il padre, per istigazione al suicidio” (fonte La Repubblica).