Successo per il mercatino di Natale a Vallesaccarda

12 dicembre 2011

Si è concluso a notte inoltrata a Vallesaccarda il Mercatino di Natale che ha vissuto tre giorni nella magica atmosfera del natalizia. La manifestazione, promossa dalla ProLoco e patrocinata dal Comune di Vallesaccarda, in collaborazione con altre associazioni locali, ha visto l’esposizione di prodotti di artigianato locale, di dolci tipici, decorazioni e idee regalo, accompagnati da numerose attrazioni e dalle esposizioni di giovani designer/artisti locali. Il tema portante della manifestazione è stato l’EcoChristmas, ovvero, la realizzazione di addobbi natalizi attraverso l’utilizzo di materiali riciclati. Il mercatino si è svolto in Piazza Addesa con oltre trenta casette in legno dalle quali si sprigionavano profumi antichi di leccornie come: ”zepp’l’, zuzamieddr’ e taralluzz’” accompagnati dai buoni vini Irpini. Tante erano le idee regalo realizzate da giovani e donne. Commovente è stata la partecipazione delle mogli degli operai della Fiat Iveco di Flumeri che hanno realizzato cappelli, sciarpe e maglie lavorate a mano con i ferri. Molti i bambini che hanno partecipato soprattutto alla degustazione gratuita di zucchero filato e pop-corn e agli spettacoli delle marionette. I giovani designer Walter Giovanniello di Trevico e Federico Archidiacono di Vallesaccarda hanno esposto i loro “NoBidoni” ecologici, realizzati con il materiale che dovranno contenere e con il quale potranno essere riciclati (Premio Coca-Cola 2010). Giovanniello ha, inoltre, realizzato anche un globo terrestre luminoso, lo Chapeau, realizzato con l’intreccio di giunco e vimini ed infine la tazzina “Quotidiana” il cui manico richiama le chiavi di carica dei vecchi orologi a pendolo per indicare che un momento di pausa rappresenta anche una carica quotidiana. La pittrice Margherita Gramaglia ha esposto i suoi quadri nei quali ricerca la cura realistica dei dettagli e l’inganno dei sensi. Un appuntamento, dunque, quello del Comune di Vallesaccarda, in cui tradizione, attrazioni e giovani promesse si sono ben coniugate tra loro dando vita ad un suggestivo week-end nell’antica Baronia di Vico.