Strappo nella minoranza, Montanile e Spiezia votano a favore di Festa&Co. “Le polemiche non servono in questo momento”

Strappo nella minoranza, Montanile e Spiezia votano a favore di Festa&Co. “Le polemiche non servono in questo momento”

20 Maggio 2020

Alpi – Strappo nella minoranza, Montanile e Spiezia votano a favore di Festa&Co. Passa il piano presentato dal vicesindaco Nargi e dall’assessore Buondonno per i commercianti anche con i voti dei due consiglieri comunali di opposizione, mentre il resto della minoranza ha abbandonato l’aula.

“E’ una mano tesa concreta dell’amministrazione verso gli esercenti, un aiuto concreto”, afferma il dottore Montanile. Monica Spiezia spiega anche il motivo per cui non ha preso parte alla conferenza stampa tenutasi in mattinata con la quale la minoranza ha presentato il “documento della discordia”. “Non ho partecipato solo per impegni personali. Ad ogni modo, non sono riuscito ad approfondire i punti proposti dalla minoranza, alcuni dei quali non riuscivo proprio a condividerli. Non sono riucita a collaborare con loro e far mie le proposte avanzate”.

“Con la delibera di oggi – prosegue – si fornisce sollievo ai commercianti. Io stessa, lo scorso consiglio comunale, avevo chiesto di fare presto visto che il commercio è in ginocchio. Il mio voto è favorevole nell’esclusivo interesse della città, della comunità, anche perché resto all’opposizione di questa amministrazione. Ma non mi piace fare polemiche sterili, in questo momento serva la collaborazione di tutti, le polemiche non servono. Del resto, si era votato a favore, all’unanimità, nelle commissioni. Non capisco adesso cosa sia accaduto. I consiglieri comunali sono tutti sentinelle dell città, per coscienza cerchiamo di lavorare solo per il bene della comunità”. Favorevole anche il voto del consigliere Urciuoli.