Stazione Hirpinia, Barbaro (Lega): “E’ opera strategica, non resteremo in silenzio”

Stazione Hirpinia, Barbaro (Lega): “E’ opera strategica, non resteremo in silenzio”

28 ottobre 2018

“La Lega non rinnega le proprie scelte, resta fedele al contratto di governo e leale nell’onorare ogni intesa sottoscritta con gli alleati.

Valutare il rapporto costo-benefici delle grandi opere programmate e persino finanziate afferisce all’onere del contratto; e però, tuttavia, decidere in favore dei territori costituisce la ragione primaria del nostro mandato”.

Così il sen. Claudio Barbaro (Lega) in riferimento alla Stazione Hirpinia.

“Ebbene, se per gli imprenditori i benefici di un costo sono rappresentati dal susseguente profitto, per la nostra visione della politica il beneficio si misura con la crescita che riusciamo ad indirizzare verso i territori e con le opportunità che desideriamo assicurare alle popolazioni.

In tale quadro e con questa prospettiva, non possiamo che confermare il nostro impegno per la realizzazione della stazione Hirpinia, a sostegno di un’idea giusta ed al fianco dei nostri rappresentanti sul territorio, della Lega e del Movimento Nazionale per la Sovranità, che su questo tema si sono spesi nel convincimento che si tratti di un’opera strategica essenziale.

In corso, per altro, vi è già la gara europea del lotto, e le imprese stanno preparando le offerte economiche per i lavori che sono previsti a breve; al netto delle speculazioni propagandistiche della politica, rimane nostro dovere una opera di accorta e prudente vigilanza, nello spirito, anche, di collaborazione con l’intera filiera di governo del territorio.”