Statuto dei lavoratori, Vassiliadis (Ugl): “La strada dei diritti e della dignità del lavoro è tutta in salita”

Statuto dei lavoratori, Vassiliadis (Ugl): “La strada dei diritti e della dignità del lavoro è tutta in salita”

20 maggio 2020

“Lo Statuto dei lavoratori compie oggi cinquanta anni ma, di strada ne ha ancora da fare in termini di rispetto, sicurezza, partecipazione e dignità del lavoro. La base di quella importante normativa è stata negli anni minata ed indebolita. A noi tutti il compito di rafforzarla ed arricchirla”.

Così Costantinos Vassiliadis, segretario provinciale dell’Ugl Avellino, in merito all’anniversario della legge 300/1970, una delle normative principali della nostra Repubblica in tema di diritto del lavoro.

“L’emergenza sanitaria di questi mesi sta mettendo in serio pericolo milioni di posti di lavoro e le azioni del Governo non sono state di certo così incisive da dare ossigeno ai lavoratori. Molti, ricordiamo, sono ancora in attesa della cassa integrazione e tante piccole e medie imprese rischiano di chiudere dopo tre mesi di stop.

Non parliamo poi dei bonus destinati alle famiglie a livello regionale, una somma irrisoria rispetto alla vasta platea richiedente. Insomma, solo fumo negli occhi, in un momento storico in cui bisogna fare i conti con una delle più profonde crisi economiche”.