Stadio Partenio, Polcino fa l’impresa per i sediolini: l’Avellino non rischia

Stadio Partenio, Polcino fa l’impresa per i sediolini: l’Avellino non rischia

31 gennaio 2020

di Claudio De Vito. Nessuna sanzione, nessuna chiusura o limitazione della capienza dello stadio Partenio-Lombardi.

In tanto caos una buona notizia per l’Unione Sportiva Avellino che fa sapere “di aver inoltrato in data odierna alla Lega di appartenenza i verbali della Commissione Prefettizia di vigilanza di pubblico spettacolo, concernenti la riduzione della capienza dello Stadio Partenio-Lombardi a 5226 posti. Il provvedimento della Commissione ha fatto sì che il termine ultimo del 1 Febbraio 2020 per l’installazione dei sediolini all’interno dello stadio, secondo quanto previsto dall’Art. 16 dell’Allegato A in materia dei Criteri Infrastrutturali del Sistema Licenze Nazionali 2019/2020, possa essere prorogato fino a quando non sarà disposto il ripristino della capienza della struttura a 7500 posti”.

“Nel frattempo – si legge ancora nella nota del club biancoverde – si sta predisponendo l’inizio dei lavori di adeguamento dello stadio, che prenderanno il via nei prossimi giorni, tra i quali l’installazione di duemila sediolini, le verifiche allo stato delle balaustre e l’ottemperanza di tutto ciò che viene richiesto dalla Commissione stessa, al fine di riportare in breve tempo la capienza del Partenio-Lombardi allo stato originale”.

Pertanto a partire dalla settimana prossima dovrebbero essere installate le sedute individuali già acquistate. Manca soltanto la relazione tecnica del Genio Civile per procedere all’intervento attraverso il quale sarà attuato un parziale restyling delle tribune. Per Avellino-Cavese del 16 febbraio sarà tutto in regola. Il club biancoverde può tirare un sospiro di sollievo grazie all’operato dell’amministratore delegato Filippo Polcino che, in questi giorni di burrasca fra soci, non ha mai perso di vista gli obiettivi di carattere amministrativo su tutti i fronti, compreso quello del pagamento della rata Sidigas per cui sono attese novità incoraggianti a stretto giro.