“Stabilizzare i lavoratori socialmente utili”, Fp Cgil scrive ai Comuni

“Stabilizzare i lavoratori socialmente utili”, Fp Cgil scrive ai Comuni

12 marzo 2019

“Il decreto dirigenziale n.43 del 25 ottobre 2018, pubblicato sul Burc del 29 ottobre 2018, ha approvato l’avviso pubblico per la stabilizzazione dei lavoratori socialemnete utili (Lsu) in utilizzo presso le pubbliche amministrazioni della Regione Campania” lo scrive in una nota il segretario provinciale di Cgil Funzione Pubblica, Valter Ventola.

“Tale decreto – prosegue – a seguito di apposita circolare della Regione Campania, mantiene ancora oggi la sua validità con le stesse modalità previste dal citato decreto che conferma, tra l’altro, l’incentivo annuo procapite di euro 9.296,22 per quattro annualità”.

“Da anni – afferma – ormai numerosi enti locali utilizzano in maniera costante tali lavoratori, a volte impegnandoli in attività e servizi essenziali, per cui, vista l’opportunità che si è creata e vista la riduzione costante degli addetti nei servizi pubblici, anche in presenza della quota 100, si dovrebbe e potrebbe procedere alla stabilizzazione di questi lavoratori, il cui costo potrebbe essere facilmente sopportato dalle finanze locali in considerazione che gli stessi possono essere stabilizzati anche part-time”.

“Su questa problematica la Cgil Funzione Pubblica si rende disponibile ad offrire il proprio contributo” conclude il segretario provinciale Valter Ventola.