S.Potito–Il centrosinistra schiera Moricola.Giochi aperti per la Cdl

15 marzo 2006

San Potito Ultra – Mentre l’Esecutivo Moricola è alle prese con gli ultimi perfezionamenti della civica approntata per la prossima competizione elettorale, il centrodestra di Caterina Florio vive una fase di arresto. Una bella gatta da pelare per la Florio e compagni che a poco più di un mese dall’appuntamento elettorale sembra ancora con un pugno di mosche in mano. “Temo che il centrodestra – afferma il numero uno in carica Moricola – non sia in grado di mettere in piedi una squadra competitiva che dia avvio alla vera campagna elettorale. Non esiste confronto diretto tra i due gruppi consiliari e non credo ci siano le condizioni necessarie per potere creare un discorso politico”. Insomma, si scava all’interno dell’entourage locale per poter portare ad alti livelli quell’ideale di democrazia, principio fondante dell’attività di Giuseppe Moricola. “Mi auguro che l’appuntamento alle urne non assuma una direzione univoca. Il centrosinistra è pronto. Stiamo conducendo la partita a carte scoperte e secondo i principi che da sempre contraddistinguono questa amministrazione: la lealtà e il rispetto per l’elettorato. Siamo sicuri che questa impresa non sia impossibile, basta saper compiere i passi giusti verso i problemi cittadini”. Massima meta per Moricola e company, riportare San Potito al centro di scambi culturali. “Crediamo che la storia del nostro paese- continua il sindaco – sia tra le più belle d’Irpinia, nonostante gli ultimi tragici episodi che hanno visto l’Ofantina teatro di morte”. Ed è proprio alle istituzioni che Moricola si rivolge: “Dopo una prima fase di interessamento non dobbiamo abbassare la guardia. Collaboriamo perché per la vita umana non c’è prezzo e le autorità maggiori hanno il diritto di tutelare i cittadini”. (Di Marianna Marrazzo)