Sposa il killer di sua sorella

25 gennaio 2013

Svegliarsi ogni mattina con il killer della propria sorella nel letto, sussurrargli “ti amo” e vivere “felici e contenti”, questo è stato il desiderio davvero macabro di Edith Casas, ragazza argentina di 22 anni… … che ha deciso di sposare l’uomo, Victor Cingolani- secondo quanto riporta la BBC News– che ha ucciso brutalmente sua sorella gemella, Johanna. L’uomo è stato condannato per l’omicidio di Johanna Casas a 13 anni di reclusione nella prigione di Truncado Pico, eppure i precedenti penali e morali di Victor non hanno intaccato l’amore incondizionato di Edith, la sorella della vittima.
La coppia si è sposata venerdì 21 dicembre 2012 presso il carcere nella provincia meridionale di Santa Cruz, al fine di evitare l’attenzione dei media. “Abbiamo un sacco di cose in comune -ha dichiarato Victor Cingolani al giornale Clarin–e lei non è gelosa”.
Un rapporto malato tra i due, non può certamente definirsi una favola a “lieto fine” e lascia senza parole curiosi e familiari di Edith, tra questi Marcelina del Carmen Orellana, madre delle gemelle, che ha detto: “E’ chiaro che Edith sia psicologicamente malata, sua sorella è stata uccisa brutalmente e lei vuole vivere per sempre accanto al suo killer? L’hanno uccisa due volte! Mio marito non vuole più rivedere Edith, non possiamo accettare queste nozze”.
(libero.it)