Sperone si ferma, è il giorno dei funerali di Giuseppe De Gennaro

Sperone si ferma, è il giorno dei funerali di Giuseppe De Gennaro

13 febbraio 2016

Ci sono notizie che di certo non hai voglia di dare, così come ci sono storie che non vorresti raccontare, come se offuscandole le rendi meno vere. Come se queste sparissero se non pubblicate. Certo io non conoscevo Giuseppe, come non conosco Angelo e Vincenzo, ma aver seguito gli sviluppi della loro vicenda da quel tragico 29 gennaio, mi ha fatto avvicinare a quella piccola comunità del Mandamento al di fuori della sfera professionale e pur non essendovi partecipe in quelle dinamiche.

Il cuore di Giuseppe si è fermato qualche giorno fa, e che lo scriva o no è andata così. Troppo gravi le ferite riportate in seguito all’impatto. La gioia del rilascio anticipato di Angelo Di Dato è stata subito offuscata dalla tremenda notizia della perdita del caro amico. Le voci degli ultimi giorni non erano state rassicuranti e dal Cardarelli di Napoli è arrivata la tristissima notizia.

imageOggi Sperone si è fermato per i funerali del giovane, centinaia di persone si sono riversate sul sagrato della chiesa Santissima Annunziata. Familiari, amici e cittadini: nessuno ha fatto mancare la propria presenza e in assoluto silenzio ha preso posto per l’ultimo viaggio di “Peppone”.

“La vita non finisce qui, per il caro Giuseppe la vita vera comincia adesso… Non dobbiamo essere in pena per lui, ma sapere che ha trovato la pace”. Questo lo strascico più commovente del discorso del parroco di Avella, don Giuseppe Parisi.

“Oggi per noi è lutto cittadino” ha dichiarato il sindaco Marco Santo Alaia, ma sono stati tantissimi anche gli striscioni per il ragazzo. La comunità intera si è stretta attorno al lutto della madre e continua a sperare per Vincenzo Gaglione, ancora ricoverato al Cardarelli.