Sperona l’auto dei Carabinieri dopo aver tentato il furto di un’auto con la forza: arrestato un 26enne

Sperona l’auto dei Carabinieri dopo aver tentato il furto di un’auto con la forza: arrestato un 26enne

25 luglio 2019

Finisce ai domiciliari un pregiudicato di 26anni di Montesarchio con l’accusa di rapina, resistenza a Pubblico Ufficiale, danneggiamento e rifiuto di sottoporsi agli accertamenti etilici e tossicologici.

I carabinieri sono stati allertati dalla chiamata di un imprenditore, che in piena notte aveva segnalato la presenza di una persona nei pressi della sua azienda. Il malintenzionato stava tentando di forzare la porta di accesso con un tubo in ferro, nonostante avesse rilevato la presenza del proprietario.

Appena partita la chiamata, l’uomo si è dato alla fuga ed una volta intercettato dalla pattuglia ha fatto di tutto per sfuggire ai militari, fino a speronare l’auto dei carabinieri con la sua Smart. Nella manovra, lo stesso conducente ha perso il controllo dell’auto ed è finito fuori strada. Il 26enne è stato allora bloccato dai militari e condotto nella caserma di Montesarchio.

Dagli elementi raccolti è emerso che il giovane delinquente, armato del tubo in ferro avrebbe minacciato la vittima, facendosi aprire la porta di ingresso dell’azienda e quindi lo avrebbe costretto a consegnare le chiavi della Ford Ranger. Mentre stava per andar via con l’auto rubata, temendo l’arrivo dei carabinieri, ha ripreso la sua Smart cercando di darsi alla fuga.

Oltre agli arresti domiciliari, per il giovane è scattato il sequestro della Smart che era priva della prevista copertura assicurativa.