Spacciatore nigeriano “ospite” di Avellino arrestato a Ventimiglia: nello stomaco cocaina ed eroina

Spacciatore nigeriano “ospite” di Avellino arrestato a Ventimiglia: nello stomaco cocaina ed eroina

30 giugno 2019

Con un esame radiologico sono stati fotografati nel suo intestino 80 ovuli contenenti 4 etti circa di cocaina e più di 5 etti di eroina. Droga destinata alla piazza milanese. Un 20enne nigeriano, residente in una struttura di accoglienza di Avellino, è stato arrestato a Ventimiglia mentre era a bordo di un treno proveniente dalla Francia. Il suo atteggiamento sul treno ha insospettito le forze dell’ordine: infatti, alla vista dei militari e, soprattutto, dell’unità cinofila Charles, un giovane pastore tedesco, nuovo arriva presso la Compagnia di Ventimiglia, ha cercato di scendere dal treno.

I finanzieri lo hanno bloccato. Dopo aver ispezionato la borsa ed effettuato una perquisizione personale, con esito negativo, i militari hanno portato il nigeriano al pronto soccorso dell’ospedale di Sanremo. Con un esame radiologico, come detto, sono stati fotografati nel suo intestino 80 ovuli contenenti 4 etti circa di cocaina e più di 5 etti di eroina. L’analisi con il drop test ne ha evidenziato la purissima qualità.