Sospensione del concerto di Atripalda, i chiarimenti di Tony Tammaro ad Irpinianews

Sospensione del concerto di Atripalda, i chiarimenti di Tony Tammaro ad Irpinianews

16 luglio 2017

Fabrizio Nigro – Arrivano direttamente da Tony Tammaro i chiarimenti sulla vicenda della sospensione del concerto tenutosi ad Atripalda nella serata di ieri, 15 giugno, che ha lasciato l’amaro in bocca ai circa 6mila fans accorsi in piazza per l’esibizione dell’artista partenopeo, in occasione dei festeggiamenti in onore della Madonna del Carmine.

La decisione sarebbe stata presa da alcuni membri del Comitato Festa che, data l’inaspettata mole di pubblico, hanno preferito concludere in anticipo lo spettacolo, alle ore 23.45, quando mancavano appena tre brani alla fine del concerto. Per l’evento, erano infatti stati previsti circa 2mila spettatori, e le recenti norme sulla sicurezza dei pubblici eventi emanate dal Ministero hanno evidentemente messo in allarme gli organizzatori.

A chiarire la vicenda è stato dapprima Don Ranieri Picone, presidente del Comitato Festa: “Non c’è stato nessun invito a sospendere la manifestazione né da parte del Comandante della Polizia Municipale Giannetta né da parte del Comandante dei Carabinieri Cucciniello, presente con noi in piazza ed impegnato per la sicurezza ed il controllo dell’ordine pubblico. Nessuna decisione nemmeno dall’agenzia del management dell’artista Tony Tammaro, bensì da parte di alcuni componenti del Comitato che, spaventati dalla crescente affluenza di pubblico ed in mancanza di sufficiente personale atto a garantire il piano di sicurezza, hanno deciso di dichiararne la sospensione. Ad ogni modo – ha precisato Don Ranieri – tutto si stava svolgendo in sicurezza perchè le persone rientravano nei parametri stabiliti dalla relazione tecnica e c’erano i permessi e le autorizzazioni necessarie. Ciò ha creato confusione e turbamento nella popolazione ed anche tra le istituzioni civili e militari. Nello scusarci per il disagio e l’incomprensione, ribadiamo la nostra piena fiducia nelle autorità continuando nella collaborazione per lo svolgimento delle festività”.

Poco chiara, tuttavia, la versione fornita dal Comune di Atripalda che, nelle ultime ore, ha generato un po’ di confusione sulle responsabilità della decisione: “Il sindaco di Atripalda Giuseppe Spagnuolo, il consigliere delegato Mirko Musto ed il comandante della Polizia Municipale Domenico Giannetta – si legge nella nota diramata agli organi di stampa – in merito alla sospensione del concerto in piazza di Tony Tammaro comunicano che non è stata determinata dall’intervento delle Forze di Polizia presenti, preposte a garantire l’ordine pubblico. Sono in corso ulteriori approfondimenti, al fine di ricostruire le modalità ed i motivi della sospensione disposta dallo staff dell’artista”.

Ma a fare sua la versione del parroco è lo stesso Tony Tammaro che, contattato dalla nostra redazione, ha manifestato un po’ di rammarico per l’accaduto: “La comunicazione di sospendere lo spettacolo mi è stata materialmente data da una persona del mio staff – afferma l’artista – e da qui probabilmente partono gli equivoci. A lui, però, l’ordine di terminare il concerto è arrivato dai membri del Comitato Festa. In ogni caso, non avrei avuto alcun motivo di terminare in anticipo lo spettacolo, e mi dispiace per la delusione del pubblico. Concordo perciò con Don Ranieri e mi unisco alle sue parole, invitando gli abitanti di Atripalda a vivere serenamente gli ultimi giorni di questa bella festa religiosa, dedicata alla Madonna del Carmine”.

In ogni caso, a farla da padrone anche in queste circostanze, resta l’ironia: “La prossima volta – scrive Tony sui social – mi impegnerò a portare in piazza quanta meno gente possibile”.