Sorbo Serpico – Il “Ricettario sorbese”, in memoria del sindaco Melillo

9 settembre 2005

Sorbo Serpico – Sarà presentato domani alle ore 18.30 il “Ricettario Sorbese – La cucina delle massaie sorbesi raccontata ai nipoti”. Un libro curato dai ragazzi e dall’intera comunità di Sorbo Serpico, nato da un’idea di Costantino Mario Melillo, compianto sindaco di Sorbo. Un’opera che nasce anche con la collaborazione della Comunità Montana Terminio Cervialto, Comune di Sorbo Serpico e Pro loco Serapide, il cui ricavato della vendita sarà devoluto alla ricerca per combattere il cancro. Un prodotto eccellente nei contenuti e nella grafica, un ricettario semplice e ricco come il cuore dei ragazzi di Sorbo. Nel loro dialetto hanno raccontato ingredienti e preparazione di primi piatti come le coccetelle, laine e ciciri, pasta e patane, polenta e fasuli, spavetti co’ alive e capperi, secondi come cuccio ‘mbottonato, menesta maritata, rustici come la brioscia rustica, la pettola salata o il tortano co’ le cigole, e ancora, dolci come marmellata re piri e ‘ncinetti, e persino i liquori, dalle cirase sotto spirito alla crema re limoncello. E c’è anche un’appendice, con la descrizione del territorio e della sua storia, le manifestazioni e il patrimonio storico-artistico. La presentazione avverrà in piazza Amatucci, tra due palazzi storici, Brancaccio e Titomanlio, nella zona più antica di Sorbo. Dopo l’introduzione del sindaco di Sorbo Serpico, Rocco Tedesco, interverranno Santino Barile, presidente dell’Ente Provinciale del Turismo di Avellino, Vincenzo Alaia, assessore all’agricoltura della Provincia di Avellino, e Nicola Di Iorio, presidente della comunità montana Terminio Cervialto. Seguirà un momento di degustazione di piatti tipici sorbesi, in cui si potranno assaggiare le specialità delle massaie irpine.