Solofrana, il Ministro Costa arriva a Montoro: “Io sono qua, mo’ faciteme capì”

Solofrana, il Ministro Costa arriva a Montoro: “Io sono qua, mo’ faciteme capì”

15 dicembre 2018

Renato Spiniello – “Io sono qua, mo’ faciteme capì”. Il Ministro dell’Ambiente del Governo Lega-M5s Sergio Costa, partenopeo di origine e generale del corpo dei Carabinieri Forestali, ha fatto tappa questa mattina a Montoro per visionare la situazione del torrente Solofrana nell’ambito di un tour che lo porterà, sempre in mattinata, anche a Sarno, Mercato San Severino, Scafati e Castellammare, tutte città collocate lungo il fiume Sarno, tra i più inquinati in Europa.

Scortato dai Carabinieri, il titolare all’ambiente ha incontrato a Montoro il primo cittadino Mario Bianchino e diversi attivisti ambientali del territorio, che gli hanno spiegato il livello di inquinamento del fiume. “Questo torrente – ha riferito Bianchino – è stato per anni oggetto di sversamento di inquinanti chimici, c’è l’esigenza di una bonifica. Il problema è il depuratore che va sistemato, c’è un bando da 7 milioni che è già partito un mese fa”.

Il Ministro, in “abbigliamento tecnico” come da lui stesso definito, ha effettuato un sopralluogo per “vedere e annusare di persona. L’obiettivo – ha poi aggiunto – è iniziare un percorso tutti insieme, una sorta di master plan dove sono protagonisti tutti gli attori, e quindi i sindaci, la Regione, la Provincia e i parchi regionali, sotto il coordinamento del Governo, senza scavalcare le competente che sono previste dalla Carta Costituzionale.

E’ importante in questa fase – ha concluso Costa – incontrare sul territorio chi mi spiega i problemi, poi superato dicembre convocherò tutte le parti al Ministero per incominciare a costruire questo master plan e chi non risponderà all’appello se ne assumerà le responsabilità anche morali”.