Solofra – Rifiuti: individuati i siti di stoccaggio

5 ottobre 2005

Solofra – La cava dismessa di Turci non sarà sito di stoccaggio dei rifiuti provenienti dal dragaggio della Cavajola, Solofrana e torrenti che confluiscono nel Sarno. Infatti nella riunione di questa mattina, presso il Commissariato di via Marchese Campodisola, il Commissario Delegato per l’emergenza del Sarno, Roberto Jucci, ha, insieme ai sindaci dei Comuni ricadenti bel bacino del Sarno, individuato i siti per lo stoccaggio e il trattamento dei rifiuti. Per il basso Sarno è stato individuato un sito a Cava dei Tirreni che raccoglierà i sedimenti inquinati presenti nel torrente Cavajola, mentre per l’ alto Sarno si terrà una riunione martedì presso il Comune di Mercato S. Severino tra i sindaci di Solofra, le due Montoro, Roccapiemonte e Castel S. Giorgio, al fine di individuare un eventuale sito. Ma già il Comune sanseverinese ha fatto sapere di averne a disposizione uno. I Comuni che metteranno a disposizione un’area, beneficeranno di centomila euro versati dai restanti Comuni. Il Commissario Jucci alla fine della riunione ha lanciato una proposta: la costruzione di una pista ciclabile che costeggi la Solofrana partendo dalla città conciaria fino a Roccapiemonte. (di Dante Grimaldi)