Solofra, “Ogni vita è straorinaria: storie di impegno quotidiano” al Palazzo Ducale

Solofra, “Ogni vita è straorinaria: storie di impegno quotidiano” al Palazzo Ducale

23 marzo 2017

“In questo Paese per essere credibili, bisogna essere morti?”

Chi non ricorda il sorriso di Giovanni Falcone? Queste sue parole, taglienti e lapidarie, pronunciate durante la sua ultima intervista televisiva, raccontano di un Paese che sembra aver bisogno di eroi, non tanto per imparare da essi quanto per sentirsi dalla essi sollevato dalle responsabilità.

Ma così non è: le comunità sono veri e propri organismi viventi che hanno bisogno dell’apporto di tutti per raggiungere il proprio armonico equilibrio. L’Italia, l’Irpinia, i suoi territori ed ogni singolo cittadino non hanno bisogno né di eroi né di parole, ma di modelli da prendere ad esempio, di bussole che possano indicar la strada.

“Se tutti facessimo il nostro dovere, avremmo già sconfitto le mafie da tempo”: non sono le parole di un Magistrato. Sono le parole di una donna, una moglie e una mamma, Antonietta Oliva, pronunciate qualche giorno fa ai piedi della targa che intitola una strada di Avellino a suo marito, Pasquale Campanello: l’Agente di Polizia Penitenziaria ucciso, 23 anni fa, dalla camorra.

“Pasquale non era un eroe, ma un uomo semplice e un lavoratore onesto, innamorato della sua divisa e della sua famiglia”. E come lui, ci sono tanti uomini e tante donne che, anche qui e ora, continuano a fare il proprio dovere, nella speranza di veder nascere un altro mondo.

Il loro impegno è il miglior modo di ricordare Pasquale edevitare lutti come il suo perchè quell’impegno non solo contribuisce a migliorare il presente ma, se trasmesso ed insegnato, cemento per edificare un domani migliore. È in quest’ottica di memoria che dialoga col presente, attraverso la conoscenza di modelli ed esempi, che l’associazione “Aniello De Chiara” ha deciso di raccontare ai ragazzi, ai giovani e a tutta la comunità di Solofra e dell’Irpinia, storie di stra-oridinarie esistenze che abitano quotidianamente questi territori.

Non di eroi né di parole abbiamo bisogno, ma di coraggio, sogni e buona volontà. “Ogni vita è stra-ordinaria: storie di impegno quotidiano” – Solofra, 25 marzo 2017, Salone Maggiore Palazzo Ducale

Programma dell’incontro

Ore 10.00 – accoglienza

Ore 10.30 – Racconti di Storie di Ordinario Impegno

Adriana Matarazzo, Direzione Didattica Solofra

dott. Roberto Baccichet, ex Ispettore della Polizia di Stato

Una divisa per i ragazzi: Ornella della Libera e il romanzo che si fa servizio: il confronto

sarà accompagnato ed intervallato da letture di testi dell’autrice Ornella della Libera, a

cura dell’Associazione “Vernice Fresca Teatro”

Ore 11.30 – chiusura lavori e saluti