Solofra immersa dai rifiuti dopo la chiusura dell’impianto della Ges.Co di Giffoni Valle Piana

by 7 marzo 2005

di Dante Grimaldi – Il sito di trasferenza è stato già individuato ma perchè la località venga svelata bisognerà ancora pazientare. E’ quanto si evince dalle parole pronunciate dal presidente del Co.Sma.Ri. Av1, Raffaele Spagnuolo, raggiunto telefonicamente “…la prossima settimana sarà quella decisiva. Siamo, infatti, alle prese con la burocrazia e con gli atti da espletare. In attesa che arrivi il grande giorno, il numero uno del Co.Sma.Ri Av1 sottolinea che “…il suo staff è alle prese con il bando 1.7 del Por Campania, che scade il prossimo 15 marzo, e con l’organizzazione della fattibilità economica per poter realizzare il sistema della differenziata che vedrà il Consorzio da me presieduto impegnato in prima persona”. Intanto sul fronte rifiuti si apre una nuova pagina: dopo la proroga concessa dal Commissariato ai 4 comuni irpini – Solofra, Mercogliano, Monteforte e Serino – di sversare fino al 5 marzo presso l’impianto della Ges.Co. di Giffoni Valle Piana i problemi non si fanno attendere. Già al secondo giorno, infatti, si bloccano i trasferimenti per un guasto tecnico alla rotoimballatrice. I rifiuti, dunque, sono stati rinviati al mittente. Da ieri il Sub-Commissario dispone che gli stessi 4 comuni irpini abbiano una nuova proroga di altri 5 giorni, dal 7 al 12 marzo, per poter conferire i rifiuti presso la Ges. Co. ma i problemi restano… L’impianto salernitano, avvisa telefonicamente i comuni interessati di non far partire i camion con i rifiuti perché l’impianto è chiuso perché saturo. Salta così il meccanismo predisposto dal Sub-Comissario di voler liberare i siti momentanei dei 4 comuni dai rifiuti. A ciò si aggiunge la carenza dell’Asa che ha comunicato alla città conciaria che il Cdr di Pianodardine “ha respinto i rifiuti provenienti dalla raccolta della giornata odierna” in quanto per il comune di Solofra è stato raggiunto il quantitativo giornaliero, avendo già conferito gli rsu della raccolta effettuata domenica scorsa. E avendo due automezzi adibiti al servizio di raccolta e al momento carichi, questi “saranno conferiti nella giornata di domani (oggi ndr)”. In pratica nella città conciaria verranno raccolti i rifiuti a giorni alterni dimenticando così un contratto esistente tra le due parti.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.