Solofra – Il consigliere Gaeta passa alla Margherita

10 marzo 2006

Solofra – La Margherita ‘storica’ locale si lancia in nuovi acquisti ed ha accolto a braccia aperte l’ex diessino Pasquale Gaeta che, come si suol dire, ha sfondato una porta già aperta. Da sempre, infatti, Gaeta conduce una vera lotta dai banchi dell’opposizione con i rappresentanti del nuovo fiorellino De Piano, Vignola, Famiglietti, De Stefano e Clemente. Dopo la lunga esperienza nel partito della Socialdemocrazia, dove è stato punto di riferimento, Gaeta si schierò con l’ex sindaco De Chiara in quota Ds per portare avanti il discorso riformista in cui credeva. Non si è trattò del classico “…salto della quaglia o salita sul carrozzone dei vincenti. Ma anche i matrimoni che sembrano inossidabili a volte si sciolgono. Credo che il distacco dai Ds sia stato del tutto consensuale. Ho messo al servizio del partito di via Lavinaio tutta la mia intelligenza politica e ne ho ricevuto stima e affetto. In loro ho trovato quel riformismo che cercavo. Sono andato via senza sbattere la porta, anzi li ringrazio perché quella esperienza mi ha ulteriormente arricchito a livello politico”. Con l’ uscita di Gaeta il Ds perde una sorta di simbolo anche in considerazione dei risultati elettorali ottenuti negli ultimi anni, in special modo quelli che lo hanno visto impegnato in prima persona. “Agli amici della Margherita inizialmente ho detto di voler vagliare la situazione. Ma poi a prendere il sopravvento è stato l’interesse per la collettività. Una idea ed una condotta che ci uniscono al di là di qualsiasi convenzione”. (di Dante Grimaldi)