Solofra – Attentato al vice sindaco: 3 auto in fiamme

5 settembre 2005

Ancora scosso il vice sindaco di Solofra Nicola Moretti che in mattinata, a poche ore di distanza dall’attentato subito nel corso della notte, ha rilasciato le sue prime dichiarazioni. “Sono ancora sconvolto e non riesco a darmi una spiegazione dell’accaduto. So solo che, oltre alle auto che hanno preso fuoco, la mia abitazione ha riportato non pochi danni”. All’indomani del sinistro che ha lasciato senza parole l’intera opinione pubblica, ci si interroga sui motivi che hanno indotto ad un atto tanto grave e non meno eclatante. Dal suo canto Moretti assicura di non aver mai ricevuto alcun tipo di strano contatto che potesse far presagire l’accaduto. Una notte movimentata, ricordiamo, quando in via Caduti XXIII Settembre, nella cooperativa presso cui risiede il vice sindaco Nicola Moretti, due auto di sua proprietà ed una appartenente al cognato hanno preso fuoco. Le auto finite in fiamme sono una fiat Bravo, una Peugeot 205 e un’ Alfa 156. Nel frattempo Moretti si trovava all’interno della sua abitazione dove, insieme ai membri della famiglia, era in procinto di festeggiare il suo compleanno. Sul luogo sono intervenuti subito i Vigili del Fuoco, i Carabinieri della Stazione locale e la Polizia Municipale. Ed è risultato provvidenziale proprio l’intervento subitaneo dei caschi rossi che hanno circoscritto le fiamme facendo sì che non raggiungessero una quarta autovettura. Se presa dalle fiamme, infatti, avrebbe causato una deflagrazione devastante al fabbricato causando pericoli anche per la vita degli occupanti. Le fiamme hanno raggiunto anche il primo piano dell’abitazione arrecando danni notevoli. In un primo momento si era pensato ad un corto circuito elettrico di una delle auto. Supposizione che non ha convinto, tuttavia, gli abitanti del rione. Gli inquirenti indagano, ora, sui responsabili e sui motivi che hanno condotto all’insano gesto. Intanto nel pomeriggio il sindaco Antonio Guarino ha riunito la Giunta municipale per indire nei prossimi giorni una seduta straordinaria del Consiglio Comunale e discutere sui risvolti. Moretti è stato raggiunto dalla solidarietà dei consiglieri comunali e dai componenti del partito dell’Udeur, sensibili ad un sinistro senza apparenti motivazioni. Vicino a Moretti anche l’esponente Udeur Rocco Manzo. (Dante Grimaldi)