Solo il 6% delle auto circolanti in Irpinia é ecologica

11 febbraio 2013

Il 93,12 per cento del parco di autovetture circolanti in Campania all’inizio del 2012 era costituito da modelli alimentati a benzina o a gasolio. Solo il restante 6,88 per cento, quindi, era costituito da auto ecologiche, e cioè alimentate a metano, a gpl o elettriche. Tra le province campane quella con la percentuale maggiore di autovetture ecologiche è Napoli (7,43 per cento), seguita da Caserta (6,86 per cento) e Avellino (6,61 per cento). Grazie a questi dati la Campania si colloca all’ottavo posto della classifica delle regioni in base alla percentuale di auto ecologiche sul totale del parco circolante. Sempre ad inizio 2012 in Italia, delle 37.107.223 autovetture circolanti, il 93,37 per cento era costituito da modelli con alimentazione tradizionale, cioè a benzina o a gasolio. Le auto ecologiche (e cioè alimentate a metano, a Gpl o elettriche) in circolazione nel nostro Paese erano 2.459.165, che corrispondono al 6,63 per cento del parco. I dari derivano da un’elaborazione di Federpneus (Associazione dei rivenditori specialisti di pneumatici) su dati Aci. Dall’elaborazione si evince inoltre che le auto alimentate a Gpl in Italia sono 1.776.255 (il 4,78 per centoi del parco circolante), quelle a metano sono 680.994 (l’1,84 per cento) e quelle elettriche sono 1.916 (lo 0,01 per cento).