Smog, il Commissario pronto a bissare l’ordinanza. Sarà un Natale (quasi) senz’auto

Smog, il Commissario pronto a bissare l’ordinanza. Sarà un Natale (quasi) senz’auto

13 dicembre 2018

Renato Spiniello – Mentre il Natale prende forma anche in città con l’istallazione delle luminarie lungo Corso Vittorio Emanuele, le brutte notizie, soprattutto per i commercianti del capoluogo, arrivano dal fronte smog. I 39 sforamenti di Pm10 contro i 35 annui previsti dalla legge vedono costretto il Commissario Prefettizio Giuseppe Priolo a ricorrere a una nuova ordinanza anti-smog.

L’ultimo provvedimento firmato Ciampi, che prevede le targhe alterne per i veicoli a benzina Euro 0-3 e a diesel Euro 0-4, scade domenica 16 e sembra non abbia risolto granché. Per questo motivo Priolo, stamane allo Stir di Pianodardine per la piantumazione dei 50 Olivastri di Boemia, è tornato sulla questione blocco del traffico.

Il Commissario non è entrato nel merito dell’ordinanza, tuttavia si prevede l’eliminazione delle targhe alterne, delle esenzioni per gli over 65, del car-pooling e la limitazione della circolazione ai veicoli fino a benzina Euro 0-3 e a diesel Euro 0-4, riprendendo fasce orarie di stop ben più ampie di quelle attuali. Probabile anche l’istituzione di ulteriori domeniche ecologiche.

“Un amministratore – ha affermato Priolo – in presenza di dati che superino le soglie non può far altro che prenderne atto e far quello che è il suo dovere. Nel futuro attiveremo tutte le procedure possibili per migliorare la situazione, magari attivando la centralina mobile messa a disposizione dell’Arpac che ci consentirà di avere rilevazioni ancor più attendibili di quelle, già ottime, attuali. Poi occorre creare una sinergia con i comuni limitrofi per condividere misure da programmare nel medio-lungo periodo”.